La fanfara dei Bersaglieri alla Sagra dell’Olivo a Canino

CANINO – Domenica 11 dicembre, in occasione della 56° edizione della sagra dell’olivo, si è tenuto nel centro storico di Canino una bellissima parata dei bersaglieri, con tanto di fanfara.

Il corteo, formato da circa 200 bersaglieri, ha portato un omaggio floreale al monumento ai caduti per la patria, per poi dirigersi verso il cuore del paese di corsa, come solo i bersaglieri sanno fare. Un repertorio musicale che ha coinvolto tutto il pubblico, senza distinzione di età. Qualcuno si è fatto prendere dalla nostalgia, i più piccoli dall’allegria degli strumenti a fiato suonati dalla fanfara di Torre Alfina e qualcuno dall’orgoglio di essere stato un bersagliere.

Un evento di grande successo, che si ripeterà il 19 marzo 2017, quando Canino ospiterà il raduno interregionale dei bersaglieri, che conterà circa 600 militari e 3 fanfare. Una kermesse, quella di domenica, che ha contato diverse sezioni: Corchiano, Tarquinia, Vasanello, Nepi, Montalto di Castro-Pescia Romana e Torre Alfina.

“Desideriamo ringraziare tutti coloro che hanno collaborato e partecipato – hanno dichiarato Maddalena Ortenzi e Silvia Rossi organizzatrici dell’evento – Ma un ringraziamento speciale va al sindaco e all’amministrazione comunale per la disponibilità, al presidente Umberto Subrizi, a Mauro Pucci che ci ha sostenute con un importante contributo a Giorgio Santoni, Maura Germoni per l’organizzazione, alla presidente della sagra Vanessa Mannino, a Delo Bucci per le fotografie e Veronica Ruggiero per aver seguito e documentato l’evento”.

Molte le autorità presenti, il presidente interregionale dell’Italia Centrale B.E.R.S. Roberto Giannorsini, il segretario generale dell’A.N.B.  B.E.R.S.  Ottavio Renzi, il consigliere nazionale B.E.R.S. Mario Mochi, il presidente provinciale di Viterbo B.E.R.S. Giovanni Menghini, presidente provinciale di Napoli B.E.R.S. Ciro Lubrano e il presidente della sez. “Gradigliano Firmani” di Tuscania Umberto Subrizi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.