La misura della Fede

XXVII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

Dal Vangelo secondo Luca (17, 5-10)

In quel tempo, gli apostoli dissero al Signore: «Accresci in noi la fede!».

Il Signore rispose: «Se aveste fede quanto un granello di senape, potreste dire a questo gelso: “Sràdicati e vai a piantarti nel mare”, ed esso vi obbedirebbe.

Chi di voi, se ha un servo ad arare o a pascolare il gregge, gli dirà, quando rientra dal campo: “Vieni subito e mettiti a tavola”? Non gli dirà piuttosto: “Prepara da mangiare, stríngiti le vesti ai fianchi e sérvimi, finché avrò mangiato e bevuto, e dopo mangerai e berrai tu”? Avrà forse gratitudine verso quel servo, perché ha eseguito gli ordini ricevuti?

Così anche voi, quando avrete fatto tutto quello che vi è stato ordinato, dite: “Siamo servi inutili. Abbiamo fatto quanto dovevamo fare”».

Parola del Signore.

LA MISURA DELLA FEDE

Sembrerebbe un discorso ingiusto, immeritato e scoraggiante quello che Gesù fa agli apostoli: essi hanno lasciato tutto e lo hanno seguito, hanno affrontato dolorosi distacchi e vivono frequenti tribolazioni per portare l’annuncio del Vangelo, sperimentando qualche successo che consola ma anche tante delusioni che deprimono.
Per questo vanno da Gesù con questa accorata supplica:”Accresci la nostra fede”! Gli occorre per resistere alla tentazione dello scoraggiamento, di fronte a tanti sforzi apparentemente “inutili”.

Il Maestro e Buon Pastore risponde prontamente, con amore e verità, aiutandoli a capire che la loro gioia non deve basarsi sui risultati conseguiti, sui successi ottenuti, sul riconoscimento del loro valore come seminatori.
Essi devono fondare la loro gioia sul servizio stesso, sulla lieta consapevolezza di essere operai nella vigna del Signore, coltivatori del Vangelo che confidano nella forza del seme, il quale, anche se piccolo, porta già in sé tutto l’albero.
L’importante è arare i campi e gettare il seme, farlo crescere e maturare è compito di Dio, secondo la sua divina sapienza.

Fa in modo che ogni giorno possa essere ricco di un buon lavoro di testimonianza e annuncio del Vangelo, in tutto quello che fai, a chiunque incontri: una missione certo dura, che richiede impegno, sacrificio…fede!

Preoccupati solo di fare bene la tua parte e confida che Dio saprà compiere attraverso il tuo servizio anche ciò che sembra impossibile che possa accadere.

Non misurare la tua fede dalla grandezza dei risultati, dalla gratitudine ricevuta o dal successo che ottieni, ma dalla generosità continua e fedele del tuo servizio. Sii un servo gioioso e generoso, senza aspettarti niente in cambio: dona tutto te stesso e confida che ogni seme ben seminato darà il suo frutto.

Buona domenica
Don Rossano

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.