La Polizia stradale traccia un bilancio dell’attività estiva

Controllati circa 5mila veicoli e sanzionati oltre 2mila automobilisti. Cinture di sicurezza, uso del telefonino alla guida, eccesso di velocità sono state le infrazioni maggiormente contestate

VITERBO – Sessantadue incidenti stradali, di cui sette persone hanno perso la vita e 77 sono rimaste ferite. E’ il bilancio estivo dei mesi da giugno ad agosto dell’attività della Polizia stradale di Viterbo, Tarquinia e Monterosi impegnata sulle strade della Tuscia.

Il consuntivo elaborato dà la riprova che, sulle strade della provincia di Viterbo, durante il periodo estivo, la situazione legata alla viabilità si è sempre mantenuta entro ambiti di scorrevolezza e fluidità del traffico veicolare, sia commerciale che da diporto. Le principali arterie provinciali sono state messe alla prova e, grazie al contributo di tutti gli agenti Polstrada operanti sul territorio, hanno garantito costantemente una mobilità certa e sicura a tutti gli automobilisti. Le quasi 800 pattuglie comandate nel periodo in esame hanno vigilato sulla SS675 “Umbro-Laziale”, sulla tratta di competenza provinciale dell’A1 “Autostrada del Sole”, sulla SR2 “Cassia” e “Cassiabis”, sulla SS1 “Aurelia” e sulla SS1bis, sull’A12 tirrenica, sulla SR3 “Flaminia” e sulla SR312 “Castrense” facendo fluire il traffico nelle direttrici nord-sud litoranea, da e per la capitale, nonché nella direzione est-ovest di collegamento tra le tratte autostradali del centro-Italia e quelle costiere.

Rilevante è stata l’attività contravvenzionale e di verifica effettuata, che ha portato al controllo di circa 5.000 veicoli e ad irrogare 2.485 sanzioni al Codice della Strada, con il ritiro di 74 tra patenti e carte di circolazione, nonché alla decurtazione di 3.373 punti-patente. Mancato uso delle cinture di sicurezza, uso del telefonino alla guida, eccesso di velocità sono state le infrazioni maggiormente contestate, anche grazie all’utilizzo del telelaser. 2.084 sono stati gli interventi posti in essere sulle strade per le attività di soccorso e 3.787 automobilisti sono stati controllati tramite il precursore, l’etilometro ed il drug-test durante i servizi diurni e notturni. Di questi, 22 sono stati denunciati all’autorità giudiziaria per guida in stato di ebbrezza alcolica e/o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.