“La Regione dica no all’inceneritore a Tarquinia”

0

TARQUINIA – La Regione con una recente nota ha convocato per il 5 marzo 2020 la prima seduta della conferenza dei Servizi in merito al progetto presentato dalla A2A per un inceneritore in località Pian D’Organo Pian dei Cipressi a Tarquinia.

“E’ arrivato il momento per la Regione di dire un no secco e definitivo all’approvazione dello scellerato progetto di costruzione di un inceneritore a Tarquinia – dichiara Silvia Blasi consigliera regionale del Movimento 5 stelle. Dopo le parole dell’Assessore Valeriani che ha rassicurato il Consiglio e le autorità pubbliche sul come non vi sia la necessità di costruire nuovi inceneritori nel Lazio, vista anche la proposta del nuovo piano rifiuti regionale e il decommission previsto dalla UE per il 2030 ora si passi ai fatti e ci si opponga mettendo una pietra tombale su questo progetto alla prossima conferenza dei servizi”.

La regione dovrebbe dimostrare coerenza con quanto dichiara la sua Giunta e con quanto è previsto nero su bianco nella proposta del nuovo piano rifiuti oltre che nel piano rifiuti attualmente in vigore. “Che senso ha avere delle leggi, piani e norme – conclude Blasi – se poi alla prima occasione vengono disattesi?”

ALTRE NOTIZIE  Approvato il bilancio e ulteriori misure per l'emergenza Covid-19