L’Aeopc di Tarquinia tira le somme dell’anno 2015: “Quest’anno eseguiti 180 servizi”

TARQUINIA – Sono stati svolti oltre 180 servizi tra quelli relativi agli interventi diretti allo spegnimento di incendi boschivi, alla pubblica utilità per l’assistenza alla popolazione nel corso di blocchi stradali, ferroviari e per i grandi eventi. Otto invece i giorni trascorsi nelle attività di emergenza alluvionale in provincia di Benevento. Questi i numeri dall’inizio dell’anno dei volontari di protezione civile dell’Aeopc di Tarquinia, impegnati su più fronti sul territorio nazionale. Soddisfatto il presidente Alessandro Sacripanti che illustra un bilancio sommario di quanto è stato svolto dai volontari: antincendio boschivo, salvaguardia ambientale, tutela degli animali e solidarietà sociale.

AEOPC Tarquinia - Mezzo speciale antincendio“Abbiamo partecipato già dai primi mesi dell’anno – afferma Sacripanti – con attrezzature e mezzi all’emergenza alluvione che ha colpito il litorale laziale, per arrivare a quello più recente, dove per otto giorni siamo stati impegnati in attività di emergenza alluvionale in provincia di Benevento. L’Aeopc Tarquinia fa parte della colonna mobile regionale di protezione civile, in contatto con la sala operativa della Regione Lazio, dove riceviamo le direttive per gli interventi da svolgere, anche in riferimento ai corsi di formazione per i volontari della protezione civile”.

Dall’associazione fanno sapere che il gruppo svolge anche servizi di vigilanza ittica venatoria zoofila ambientale, per il controllo dei principali fiumi e delle aree protette, per la circolazione fuoristrada e maggiormente sulla tutela degli animali, e in ambiente urbano sui cani con particolare attenzione al controllo del randagismo. E in più occasioni alcuni cani sono stati salvati grazie al loro tempestivo arrivo, come nell’ultimo caso avvenuto alla vigilia di Natale a Tarquinia lido dove è stato ritrovato un cagnolino e restituito al padrone.

Una Guardia zoofila dell'Aeopc con un cagnolino ritrovato
Una Guardia zoofila dell’Aeopc con un cagnolino ritrovato

“Durante questi servizi – prosegue Sacripanti – i nostri volontari hanno collaborato oltre che con l’agenzia regionale di protezione civile anche con i vigili del fuoco, il Corpo forestale dello Stato, la Polizia locale, la Polizia di Stato, i carabinieri, la Polizia provinciale e il servizio veterinario Asl. A questi e alle seguenti istituzioni – prosegue Sacripanti – inviamo uno speciale ringraziamento al sindaco Mauro Mazzola, al vice sindaco Renato Bacciardi, al presidente dell’Università Agraria Alberto Blasi e al past president dell’ente Alessandro Antonelli, al coordinatore del servizio veterinario Asl dott. Giovanni Chiatti e al direttore dell’agenzia regionale di protezione civile arch. Gennaro Tornatore. Nel frattempo – conlude Alessandro Sacripanti – ci siamo già organizzati per far fronte ad eventuali interventi nella campagna invernale, riferiti all’emergenza ghiaccio sulle sedi stradali con l’arrivo di un carrello spargisale”.

Con gli auguri per l’anno nuovo a tutta la città, dall’Aeopc ribadiscono che per qualsiasi segnalazione o emergenza si può contattare h24 la sala operativa regionale al numero verde 803555.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.