18.3 C
Lazio

HOME

In fiamme un appartamento, muore 28enne

VEJANO - Tragedia questa mattina nella cittadina della Tuscia. Un incendio è divampato in un appartamento al terzo piano di Via Umberto...

Torna l’album delle figurine sportive

L’assessore Corona: "Momento difficile, un segnale di vicinanza e speranza al mondo dello sport"

Sequestrati circa 1,5 chili di droga, due arresti dei carabinieri

MARTA - I carabinieri della stazione di Marta, unitamente ai al Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Montefiascone, hanno effettuato dei...

L’Anci scrive a Renzi, Caci: “I Comuni non sono la cassa del Governo”

Il sindaco Sergio Caci tra i firmatari della lettera dell’Anci al Presidente del Consiglio Matteo Renzi.

“Ci rivolgiamo a Lei – si legge nel documento – per manifestare la grande preoccupazione nostra e dei sindaci italiani per alcune rilevanti criticità che investono la vita dei nostri Comuni”.
Queste le parole dei primi cittadini di molte località d’Italia che chiedono al Governo una maggiore flessibilità sulla contabilità degli enti locali.

“I comuni – commenta il sindaco Sergio Caci – hanno già contribuito molto all’economia del Paese, con oltre 20 miliardi di euro negli ultimi 5 anni. E’ arrivato il momento che si traduca in atto di legge l’intesa che almeno a parole l’Anci aveva avuto con il Governo.

Stiamo infatti ancora aspettando il Fondo compensativo di 625 milioni riconosciuti come indispensabili nel 2014 a 1800 Comuni (pari a 30 milioni di abitanti) per evitare che gli stessi subissero una perdita di gettito nel passaggio dal regime IMU alle aliquote Tasi.

L’armonizzazione del bilancio ha sicuramente dato agli enti locali una boccata d’ossigeno ma non basta. I comuni, vero volano da cui deve ripartire l’economia dell’Italia, non possono più essere la cassa del Governo, perché così facendo sono solo i cittadini a pagare il prezzo, troppo alto, della crisi di questo periodo.

Nella lettera – continua il primo cittadino di Montalto – come Anci chiediamo al Governo di emanare un “decreto legge Enti locali“, che includa le misure normative, amministrative e finanziarie di immediata ed urgente applicazione, che consentano di ottemperare agli obblighi di legge ed istituzionali, e, sopratutto, alle nostre responsabilità verso i cittadini.

Invito – conclude Caci – tutti i sindaci a sottoscrivere al più presto il documento che i coordinamenti regionali ci hanno inviato: ad oggi, purtroppo il Lazio e altre regioni del centro-sud non hanno adeguatamente risposto all’appello del Presidente dell’Anci. A tal proposito ringrazio Piero Fassino ed i Presidenti Regionali, per l’impegno che mettono ogni giorno nel cercare le soluzioni migliori per i nostri comuni”.

Comune di Montalto

- Advertisement -

Altre notizie

Mercatino dell’antico, domenica in Piazza dei Caduti e in via Ascenzi

VITERBO - Domenica 18 ottobre, terza domenica del mese, torna l’appuntamento in centro con il Mercatino dell’antico. A ricordarlo è l’assessore allo...

Tromba d’aria sul litorale

Il maltempo flagella il litorale laziale. Questa notte i Vigili del fuoco della caserma Bonifazi sono stati impegnati, a causa delle forti...

Fugge dopo un sinistro, rintracciata e denunciata dai carabinieri

CASTEL DEL PIANO - I carabinieri di Castel del Piano hanno denunciato alla Procura di Grosseto una donna originaria degli Stati Uniti...

I Templari Castell’Araldo e il fiume Marta, il 16 ottobre un convegno a tema

MARTA - Nella sala consigliare del Comune di Marta, generosamente offerta dall’amministrazione comunale, venerdì 16 ottobre dalle ore 15.30 si terrà il...

Screening all’istituto Alberghiero di Viterbo

VITERBO - È iniziato ieri mattina lo screening, promosso da Regione Lazio e gestito dall'equipe medica della ASL di Viterbo, presso il...

L’assessore Notazio: “Le bellezze del nostro territorio alla fiera internazionale del Turismo di Rimini”

MONTEFIASCONE - Il Comune di Montefiascone protagonista alla Fiera del Turismo di Rimini. L’assessore al turismo Fabio Notazio, dopo le nuove iniziative...