1 C
Lazio

L’assessore Carmignani si dimette, Carai: “Vogliamo sapere le ragioni”

MONTALTO DI CASTRO – L’assessore Matteo Carmignani getta la spugna e in paese non si parla d’altro. Se lo chiede anche il consigliere comunale del Pd Salvatore Carai e afferma che “dalla cristallina amministrazione di Sergio Caci nessuna informativa è ancora stata data ai cittadini; è solo sparito il nome di Carmignani dalle delibere di Giunta, per il momento”.

“Trasparenza e partecipazione – continua Carai – vorrebbero che almeno i 500 e passa elettori di Carmignani avessero notizie nel merito e che tutti potessimo sapere se le ragioni che lo hanno mosso ad una tale e certamente faticosa decisione, siano o meno quelle che girano in paese.

E’ possibile che l’assessore non abbia ritenuto opportuna qualche assunzione degli ultimi tempi? O magari non abbia gradito le voci sulla nomina a Mastarna (o alla nuova Fondazione Vulci) di Gianni Moscherini, ex sindaco di Civitavecchia, nonché consulente del progetto e coordinatore di “Roma Vetus? Come è possibile che proprio adesso che qualche cantiere finalmente è partito Matteo Carmignani abbandoni?”

“In paese, intanto, si è aperto il toto-assessore – aggiunge Carai -. Qualcuno ipotizza la delega esterna a componenti della solita Obiettivo Comune, altri vociferano sul presidente del Consiglio comunale, altri ancora sul consigliere Fabrizio Moroni che già nel 2013 prese le distanze da Caci e dalla sua maggioranza e che tutto sommato ora, potrebbe fare davvero comodo alla sua stabilità in Consiglio”.

“Chiunque sia – conclude il consigliere comunale del PD –  se c’è da fare una nomina, che Caci si muova, vista l’importanza di quell’assessorato per l’assetto del territorio e per l’apparato economico del nostro paese”.

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre notizie