Lavoratori Ingrande, lunedì sciopero

0

TARQUINIA – Stato di agitazione per i venti dipendenti dell’ex supermercato Ingrande, che da circa due settimane, da quando è stata annunciata la chiusura del punto vendita, il loro futuro è incerto. I dipendenti hanno proclamato uno sciopero per lunedì prossimo davanti ai cancelli del supermercato, per far valere i loro diritti. Coop Distribuzione di Roma ha deciso il 22 marzo scorso: i punti vendita di Tarquinia, Ciampino, Anagni e Ariccia verranno chiusi e dunque 80 dipendenti perderanno il lavoro. A Tarquinia alcuni di loro si erano ormai stabiliti da dieci anni, e quella garanzia lavorativa aveva permesso di farsi una famiglia, di prendere un mutuo per la casa, insomma, di farsi una vita. Queste famiglie come potranno andare avanti? Se lo chiedono in tanti che appoggiano la richiesta dei venti dipendenti di essere riassunti negli altri punti vendita del comprensorio: Unicoop Tirreno situato in zona Peep a Tarquinia, Montalto, Viterbo e Civitavecchia. E i sindacati? Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil già da tempo avevano chiesto un incontro per alcune perplessità inerenti la gestione del personale e le vendite adottate dalla società “ma i vertici Coop – dicono dal sindacato –  sono arrivati alla peggiore decisione, quella del licenziamento di 80 persone”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.