Lazio: Blasi (M5S): “Giunta usi fondi Psr per sostenere agricoltura biologica”

0

ROMA – “La Regione Lazio recepisca la nuova strategia europea ‘Farm to Fork’, dal produttore al consumatore, adottata in questi giorni dalla Commissione europea, come nuova linea di indirizzo per l’uso dei fondi europei del Psr, per sostenere le imprese agricole biologiche del Lazio”.

Questa, in sintesi, la proposta della mozione presentata dalla consigliera regionale M5S del Lazio, Silvia Blasi, vicepresidente della Commissione Affari Europei alla Pisana.

“In questo momento di crisi economica, aggravata dalle ripercussioni del lockdown e dell’emergenza sanitaria Covid19, è fondamentale sostenere tutto il comparto agricolo con una particolare attenzione a quelle aziende dell’agricoltura biologica che puntano sulla qualità dei prodotti e hanno un impatto ambientale inferiore – spiega Blasi – Per questo nella mia mozione tra gli impegni proposti alla Giunta regionale ho proposto azioni concrete, ovvero: riprogrammare i fondi residui del Psr, estendendo il finanziamento della misura 11 “Agricoltura Biologica” a tutte le aziende che ne facciano richiesta col vincolo del mantenimento della produzione biologica per almeno 10 anni; adottare tutti i possibili strumenti volti ad aumentare le risorse del Psr per misure orientate al processo di transizione ecologica nello spirito della strategia europea ‘Farm to Fork’ e al mantenimento del biologico nel medio-lungo periodo, tramite sostegno a tutte le realtà agricole impegnate nelle pratiche agricole biologiche; liquidare nel più breve tempo possibile tutte le misure del Psr arretrate; studiare aiuti diretti a fondo perduto per le piccole imprese/aziende contadine; promuovere il settore trainante dell’ospitalità rurale attraverso un portale informatico regionale che pubblicizzi la bellezza e la genuina accoglienza in sicurezza degli agriturismi laziali; adottare tutti gli strumenti opportuni per aumentare le risorse del programma e favorire un processo di transizione verso il biologico, nonché il suo mantenimento nel medio-lungo periodo”.

“Mi auguro che la Giunta si impegni a realizzare queste azioni – conclude Blasi – e dia un segnale importante: quello di incentivare una politica economica fondata sulla sostenibilità ambientale e sulle produzioni di qualità, e quindi sul benessere dei cittadini”.