“L’essenziale è invisibile agli occhi”

MONTALTO DI CASTRO – (ricev. e pubb.) Una luce soffusa e flebile di candele a scaldare l’ambiente, il rumore del mare e tante persone alla scoperta di sensazioni nuove con un po’ di sorrisi ed un po’ di agitazione, il tutto dovuto al fatto che, per una sera, il tempo di una cena, abbiamo accettato di fare a meno della vista, per comprendere i disagi di chi la luce ed i colori non li conosce o non li vede più!

“Il sapore del buio” ieri è stato segnato da questa atmosfera incantevole, dove Quinto Mazzoni, Segretario del Circolo PD di Montalto di Castro e Pescia Romana, con tutto il suo gruppo, ha deciso di proporre una serata con attenzione su un grande tema sociale, volta a sensibilizzare il territorio nei confronti di una disabilità che, ancora oggi, data l’assenza di luce, è innegabile che continui a fare paura!Gli ospiti hanno così giocato con gli altri sensi, il gusto, l’olfatto, il tatto, l’udito, usati sia per comprendere il menù che per orientarsi e trovare oggetti come acqua, bicchieri, posate, o effetti personali, cercati tastoni, seppure semplicemente riposti accanto a loro.

Un’ esperienza unica, accompagnata dalle storie di vita di chi è al buio sempre, e non per scelta, che ha ironizzato sulla sua disabilità, ma anche spiegato con chiarezza un’esistenza in assenza di luce: “È comunque una vita, la tua vita, puoi decidere di lasciarti andare o di viverla al meglio, e noi abbiamo scelto di provare a viverla al meglio”. Queste le parole della Presidente dell’associazione italiana ciechi ed ipovedenti di Viterbo.

L’aria si è scaldata ed un’altra testimonianza ha ringraziato i presenti per essere riuscito a sentirsi normale durante la cena ed in quell’ambiente, che, tra l’altro, ha preso una nota allegra tra giochi, interventi di tutti e della stessa Alessandra Troncarelli, assessore regionale alle Politiche sociali, Welfare ed enti locali che, oltre ad aver partecipato, ha mostrato una particolare vicinanza all’associazione, prestandosi anche a simpatici scambi di battute e giochi, dopo che la Presidente dei Ciechi ed Ipovedenti di Viterbo ha tenuto a sottolineare come l’assessore è vicina all’associazione.

Un’esperienza unica, insomma, che, concludendo la serata, Quinto Mazzoni afferma “Fa da apripista ad altri eventi con attenzione al sociale – e prosegue – è stato difficile, provare a casa in un ambiente familiare, il tuo mondo non è uguale a restare al buio ovunque, ho imparato tanto in prima persona e ringrazio tutti i partecipanti per aver vissuto con me questa esperienza e tutto il gruppo del Circolo per l’impegno, la fiducia e la vicinanza che mi mostra da sempre!

“Ci spiace che l’amministrazione locale non abbia presenziato ad un evento così importante, anche se invitata ufficialmente, tuttavia, la serata, grazie all’alto numero di adesioni, ha raggiunto comunque una grande valenza ed un buon contributo da donare in beneficenza all’associazione italiana ciechi ed ipovedenti di Viterbo. Grazie a tutti”.

Circolo PD di Montalto di Castro e Pescia Romana

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.