Litiga con la convivente ed esplode un colpo di pistola

Arrestato dai carabinieri ex guardia giurata di 49 anni

0

RONCIGLIONE – Brutta storia di litigi in famiglia quella avvenuta ieri a Ronciglione dove i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile hanno arrestato un uomo di 49 anni, residente nella cittadine viterbese.

La vicenda è iniziata quando l’uomo, ex guardia giurata trasferitosi da Bracciano, ha iniziato a litigare per futili motivi con la convivente, una donna di origini romene 43enne. Il litigio è iniziato a parole e poi man mano gli animi si sono accesi fino a quando l’uomo è entrato nella camera da letto ha preso la pistola che deteneva regolarmente e dopo averla armata, allo scopo di costringere la donna ad uscire di casa con i suoi due figli, ha esploso un colpo sul pavimento.

La donna è rimasta pietrificata e al momento non è nemmeno uscita di casa per la paura. Successivamente sono giunti sul luogo i militari dell’Arma che hanno ricostruito con la donna l’accaduto. I carabinieri intervenuti hanno quindi proceduto ad effettuare la perquisizione nell’abitazione rinvenendo sia l’arma utilizzata che il bossolo con la relativa ogiva. L’uomo è stato dichiarato in stato di arresto per violenza privata e trattenuto, su disposizione dell’autorità giudiziaria Viterbese, nelle camere di sicurezza in attesa del rito per direttissima che è stato celebrato questa mattina presso il tribunale di Viterbo, al termine del quale il giudice ha disposto la misura cautelare del divieto di avvicinamento alla vittima.

ALTRE NOTIZIE  Asl Viterbo, 13 casi accertati nella giornata di oggi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.