L’università Agraria rilancia il ripopolamento della fauna selvatica

Circa 350 fagiani e oltre 200 lepri popoleranno i boschi dell'università

TARQUINIA – Partito il programma di ripopolamento della fauna selvatica nei terreni di Tarquinia e in particolare in quelli dell’Università Agraria. A riferirlo sono il Vicepresidente Alberto Tosoni e il Consigliere delegato all’ambiente Alessandro Sacripanti.

Sono 350 i fagiani e oltre 200 lepri, quelli che l’AtcVt2 con la collaborazione del Presidente dell’Anlc Benedetto Natali, hanno lanciato per il programma di ripopolamento della fauna in ambito provinciale.

Sacripanti, Tosoni e Natali

“Ringraziamo le Guardie venatorie – dicono Tosoni e Sacripanti – per l’impegno mostrato nel svolgere questo importante lavoro a difesa del ciclo naturale per la tutela delle specie animali. Questa immissione è parte di un ampio progetto che proseguirà anche nei prossimi giorni con un ulteriore lancio in ambito boschivo di altri numerosi fagiani. L’Università Agraria sostiene da sempre queste attività a tutela della conservazione animale per la riproduzione e difesa delle specie stanziali”.

Advertisement

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.