Madre e figlio rubano vasi di rame dai loculi del cimitero, denunciati

In casa trovata la refurtiva: 227 vasetti del peso complessivo di oltre un quintale

VITORCHIANO – Sono stati denunciati dai carabinieri di Vitorchiano e Bagnaia madre e figlio, rispettivamente di 60 e 33 anni, già noti alle forze dell’ordine, per furto in concorso. I due rubavano i vasetti di rame dai loculi del cimitero comunale.

Sono stati scoperti a seguito della visione dei filmati delle telecamere del circuito interno del camposanto, che i carabinieri hanno visionato da una indagine partita nel mese di ottobre sul territorio della Tuscia. Dagli accertamenti degli inquirenti, i due perpetravano i furti anche in altri cimiteri della provincia. In casa, infatti, i militari hanno trovato e sequestrato 227 vasetti in rame, di diverse forme e dimensioni e del peso complessivo di oltre un quintale. I carabinieri di Vitorchiano chiedono ai cittadini che hanno subito i furti dai loculi dei propri cari, di prendere contatti con loro per il riconoscimento dei beni sottratti.