Maltempo: agricoltura di nuovo in ginocchio, Montalto chiede lo stato di calamità

MONTALTO DI CASTRO – L’ondata di maltempo che si è abbattuta mercoledì sul litorale non ha risparmiato il settore agricolo, durante la fase della raccolta.

Il Comune di Montalto ha chiesto lo stato di calamità. “I danni sono evidenti, ma non ancora quantificabili – ha detto la delegata all’agricoltura del comune Rita Goddi -. Una situazione che dimostra come il clima si stia sempre più tropicalizzando, con sbalzi atmosferici importanti. Tutto questo – aggiunge Goddi – porta gli agricoltori a dover investire sempre di più in termini assicurativi per crearsi un minimo di tutela”.

Tante le segnalazioni da parte degli agricoltori di Montalto e Pescia, che si sono visti in una manciata di minuti, quando la maxi nuvola temporalesca ha attraversato le campagne, distruggere il lavoro di una stagione. “Abbiamo firmato una richiesta inviata al Ministero delle Politiche Agricole e alla Regione Lazio con la quale chiederemo lo stato di calamità naturale – ha detto il sindaco Sergio Caci -. Ci auguriamo che ci diano risposta positiva per dare respiro ai nostri agricoltori”.

A tutela del settore è intervenuto anche il senatore di Forza ItaliaFrancesco Battistoni. “È fondamentale – ha detto – che il Governo deliberi quanto prima lo stato di emergenza atto a consentire a tutte le aziende che hanno subìto danni di poter usufruire di aiuti concreti da parte dello Stato e poter permettere ai sindaci di effettuare le dovute ricognizioni. I nostri cittadini non possono e non devono essere lasciati soli”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.