19.7 C
Lazio

Covid: altra ondata di contagi nella Tuscia

Gli ultimi referti di positività sono collegati a tamponi eseguiti su cittadini residenti o domiciliati nei seguenti comuni: 40 a Viterbo, 5 a Capodimonte, 5 a Tuscania, 5 a Montefiascone, 4 a Castel Sant’Elia, 3 a Civita Castellana, 3 a Vetralla, 3 a Vejano, 2 a Vitorchiano, 2 a Valentano, 2 a Soriano nel Cimino, 2 a Canepina, 2 a Vasanello, 2 a Corchiano, 2 a Marta, 2 a Bassano Romano, 1 a Oriolo Romano, 1 a Caprarola, 1 a Capranica, 1 ad Arlena di Castro, 1 a Tarquinia, 1 a Blera, 1 a Bolsena, 1 a Carbognano, 1 a Fabrica di Roma, 1 a Grotte di Castro, 1 a Montalto di Castro, 1 a Nepi, 1 a Piansano, 1 a Ronciglione, 1 a San Lorenzo Nuovo

Covid, il bollettino di oggi: 145 casi nella Tuscia, deceduti due pazienti a Tuscania, 16 guariti

CORONAVIRUS In totale salgono a 1.979 i casi di positività nella provincia di Viterbo, di cui 67 sono i casi accertati in strutture extra Asl. Sono invece 650 i tamponi effettuati nelle ultime 24 ore. A inizio emergenza 635 i negativizzati nella Tuscia, 37 i deceduti

Covid: salgono a 114 i casi nella giornata di oggi

VITERBO - Sono 114 i casi accertati di positività al Covid-19 oggi nella provincia di Viterbo. Gli ultimi...

Maltempo: Giovane malato salvato in casa dai carabinieri

ORIOLO ROMANO – I carabinieri hanno salvato la vita a un giovane affetto da una gravissima patologia, costretto a vivere grazie a un macchinario ospedaliero salvavita. La mamma del ragazzo, disperata, ieri ha segnalato alla centrale operativa della Compagnia di Ronciglione la mancanza di energia elettrica in casa causata dal maltempo di questi giorni. Nella circostanza la donna ha fatto presente ai militari che il macchinario aveva ancora un’ora e mezza di autonomia e successivamente il figlio avrebbe smesso di vivere. Immediatamente  i carabinieri di Oriolo Romano sono giunti sul posto per reperire un gruppo elettrogeno allertando una squadra di tecnici dell’Enel di Civita Castellana.

Poco dopo, con l’aiuto dei carabinieri di Vejano, i militari sono riusciti a trovare un gruppo elettrogeno a Oriolo e trasportarlo presso l’abitazione a soli trenta minuti dal termine dell’autonomia della macchinario ospedaliero. Nel frattempo è giunta sul posto una squadra dell’Enel che in brevissimo tempo ha ripristinato anche la centrale elettrica dell’abitazione.

Al termine di tutto la mamma e il giovane hanno ringraziato i carabinieri e i tecnici dell’Enel per il preziosissimo intervento che è stato determinante per il salvataggio del ragazzo.

- Advertisement -

Altre notizie

In macchina con un piede di porco, denunciato

SCANSANO - I carabinieri della stazione di Scansano nei giorni scorsi hanno denunciato in stato di libertà un 29enne originario del Marocco,...

Mercatino dell’antico, domenica in Piazza dei Caduti e in via Ascenzi

VITERBO - Domenica 18 ottobre, terza domenica del mese, torna l’appuntamento in centro con il Mercatino dell’antico. A ricordarlo è l’assessore allo...

Tromba d’aria sul litorale

Il maltempo flagella il litorale laziale. Questa notte i Vigili del fuoco della caserma Bonifazi sono stati impegnati, a causa delle forti...

Fugge dopo un sinistro, rintracciata e denunciata dai carabinieri

CASTEL DEL PIANO - I carabinieri di Castel del Piano hanno denunciato alla Procura di Grosseto una donna originaria degli Stati Uniti...

I Templari Castell’Araldo e il fiume Marta, il 16 ottobre un convegno a tema

MARTA - Nella sala consigliare del Comune di Marta, generosamente offerta dall’amministrazione comunale, venerdì 16 ottobre dalle ore 15.30 si terrà il...

Screening all’istituto Alberghiero di Viterbo

VITERBO - È iniziato ieri mattina lo screening, promosso da Regione Lazio e gestito dall'equipe medica della ASL di Viterbo, presso il...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.