Mappatura della costa: prove di collaborazione tra la Guardia costiera del Lazio e gli operatori subacquei per la salvaguardia dell’ambiente marino

CIVITAVECCHIA – Si è svolto lunedì scorso, presso la Capitaneria di Porto di Roma Fiumicino, il primo incontro tra i rappresentanti degli operatori subacquei attivi nel Lazio (centri diving, circoli subacquei, associazioni sportive) ed i Comandanti delle Capitanerie di Porto e Uffici Circondariali Marittimi della Regione: Civitavecchia, Fiumicino, Anzio, Terracina, Gaeta e Ponza. Ha presieduto l’evento il Direttore Marittimo del Lazio, Capitano di Vascello (CP) Vincenzo Leone.

L’iniziativa s’inserisce nel solco dell’attività di “mappatura della costa” laziale, progetto avviato, a partire dallo scorso anno, dal Comando regionale della Guardia Costiera in collaborazione con Anci Lazio.

Durante la riunione, è stato proposto il coinvolgimento degli operatori delle attività subacquee ricreative quali “sensori” dell’Autorità Marittima sul territorio, per il monitoraggio dello stato di salute dei fondali. Il pregio naturalistico dei fondali marini costieri del Lazio, infatti, è alla base della continua espansione della pratica dell’attività subacquea sportiva. L’obiettivo è quello di coinvolgere i subacquei in una vera e propria ricognizione dei fondali marini costieri sulla base delle relative zone di mare di riferimento per le immersioni, anche al fine dell’individuazione delle cc.dd. reti fantasma.

Verrà avviata – nell’ambito di incontri aperti a tutta l’utenza del mare e durante i mesi invernali – una campagna di sensibilizzazione sul rispetto dell’ecosistema marino e costiero, nel corso della quale verranno messe a sistema tali realtà ludico\sportive, nell’impegnativa opera di analisi e tutela del patrimonio ambientale sommerso del nostro mare.

Ultime

Omaggio alla Madonna dello Speronello, il 15 e 16 agosto Montalto festeggia il 25esimo anniversario

Quest’anno ricorre il 25esimo anniversario della Madonna dello Speronello:...

Venticinque imprenditori tarquiniesi assieme per chiedere un finanziamento regionale di circa 100mila euro

“Tarquinia in Commercio”: venticinque imprenditori della città etrusca, impegnati...

La Tuscia nella morsa degli incendi

Una giornata nera quella di ieri per Vigili del...

Torna Passæggi di Tempo, le visite guidate alla scoperta del territorio

Giunto alla terza edizione il programma di “esperienze per...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.