Migliaia a Celleno per la Passione di Cristo

Il Borgo di Celleno ha ospitato venerdì sera la passione del Cristo nella suggestiva piazza del Castello Orsini, graziosa località a un'ora di auto da Roma. Migliaia i visitatori accorsi all'evento nel noto borgo medievale della Tuscia

CELLENO – Grande successo e tantissimi i visitatori per la rievocazione “La Passione di Cristo”, andata in scena venerdì sera a Celleno Vecchio. Momenti di commozione anche ripresi dal TG3 Lazio in un servizio andato in onda sabato 20 aprile nell’edizione delle 14:00 con il servizio di Nazario Basili. Migliaia le persone presenti alla rievocazione e un altro goal segnato dal Comune di Celleno, che rivede una rinascita dell’antico comune in una nuova economia e che fa parlare di sè in Italia e anche nel mondo.
 

I 70 figuranti e attori erano diretti dalla Compagnia Teatrale Giorgio Zerbini, a cui vanno i ringraziamenti della Associazione montefiasconese “Gli amici del Colle”, “in particolare ad Albina, Elia e Anna Rita”. “Un grazie anche ai tecnici audio e luci: Andrea, Giorgio e Lorenzo”

“Una esperienza bellissima e una immensa soddisfazione”- prosegue l’Ass. “Gli Amici del Colle”- “Un grazie di cuore a tutta la Comunità di Celleno per aver accolto il nostro progetto e per l’ospitalità, in particolare al Sindaco Marco Bianchi al consigliere e grafico Roberto Maurizi; alla Confraternita San Carlo in particolare al Priore Domenico FalcinelliEnrico, Carlo e Vincenzo; all’ Associazione Presepi di Celleno, in particolare al presidente Mauro Casciani; alla Pro loco, alla Protezione Civile, alla Polizia Municipale e ai Carabinieri.”

“Un grande squadra per tante emozioni ed il nostro ringraziamento più grande va ai 70 figuranti per il grande lavoro fatto in circa due mesi! Grazie di cuore a tutte le persone che hanno lavorato per l’allestimento delle scenografie! Grazie ai proprietari dell’ex convento per la massima disponibilità”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.