Molestie sessuali alla collega di lavoro, marocchino espulso dall’Italia

La donna avrebbe subito almeno dieci casi di violenza

TARQUINIA – Gli agenti del commissariato di Tarquinia hanno denunciato ed espulso dall’Italia un marocchino di 48 anni, per violenza sessuale.

L’indagine è scaturita dalla denuncia di una donna che, nel corso di un breve periodo, all’interno di un’attività commerciale dove i due prestavano l’attività lavorativa, era stata molestata sessualmente dallo straniero per almeno dieci volte costringendo la donna ad abbandonare il lavoro.

I poliziotti hanno quindi avviato una riservata attività d’indagine a seguito della quale è emerso la veridicità di quanto riferito dalla donna, ma non solo.

Dagli accertamenti i poliziotti hanno constatato anche che lo straniero era irregolare sul territorio nazionale e pertanto, oltre ad essere denunciato all’autorità giudiziaria per violenza sessuale, su proposta del questore e con provvedimento del prefetto di Viterbo, nella giornata di ieri è stato accompagnato presso il centro di permanenza per il rimpatrio di Bari, in attesa di essere allontanato dallo Stato Italiano.