9.5 C
Lazio

Nasce nella Tuscia la birra verde e la glitterata

FABRICA DI ROMA – Sono due 39enni di Civita Castellana e Fabrica di Roma, in provincia di Viterbo, che, tramite una Start Up, hanno realizzato qualcosa che nessuno in Italia aveva mai fatto, la prima birra glitterata e la prima birra verde.

I due imprenditori, Leonardo Paolelli e Carlo Alessi, che di mestiere fanno tutt’altro, sono riusciti a realizzare due nuove birre, la glitterata con il nome di Glitter 4,5 Beer e la verde, la St Patrick’s Beer, un’American Ipa di 5,7 gradi, entrambe artigianali e le prime e uniche nel Belpaese.

La Glitter 4,5 Beer dai suoi 4,5%, è la birra glitterata di colore giallo paglierino, effetti dorati e schiuma bianca, al naso emergono aromi di luppolo accompagnato da note di miele, mentre in bocca è secca e scorrevole, con un piacere amaro che chiude la bevuta. Questa birra si distingue dalle altre, oltre che per il sapore, soprattutto per la sua particolarità, la “magia” di un effetto luccicante ipnotico, dovuto dal suo turbinoso effetto visivo.

“La nostra birra è artigianale tutta italiana – afferma Leonardo – dopo molte prove siamo riusciti a realizzare due tipi di birra innovativi, oltre ad essere buone, hanno colori brillanti che le contraddistinguono da tutte le altre. Per la produzione ci siamo affidati al Birrificio Due Nazioni di Milano, che ha subito sposato il progetto”.

LEGGI ANCHE  Nasconde la droga nella biancheria intima, arrestata

La St Patrick’s Beer e’ una “American Ipa”, realizzata completamente in Italia, con i suoi 5,7 gradi ha colore brillante e dalla schiuma verdastra emergono note di frutta e agrumi conferiti dall’utilizzo del luppolo Cascade, il più famoso dei luppoli americani.

Gli imprenditori ricordano “È possibile far parte dei nostri partner e poter vendere le due particolari birre, basta scriverci sulle nostre pagine social Facebook e Instagram, oppure inviare un email a info@specialbeer.it, sarete ricontattati per tutti i dettagli.

Leonardo Paolelli e Carlo Alessi
Leonardo Paolelli e Carlo Alessi

“Per il lancio e la commercializzazione abbiamo scelto il nostro territorio ovviamente – aggiunge Carlo – rendendole fruibili prima a pub, pizzerie e bar della zona. Tra poco sarà possibile trovarle anche in altri locali e in alcuni canali della grande distribuzione in tutta la penisola”.

Un vanto quindi per la Tuscia e la zona del viterbese che vede nascere due nuovi prodotti locali. È stato realizzato appositamente anche un sito internet, dedicato alle birre speciali, www.specialbeer.it, dove prossimamente ce ne potrebbero essere altre particolari.

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre notizie