Nel furgone con cento pasticche di ecstasy, tre persone arrestate sull’Aurelia

La droga nascosta in un furgone, era destinata a un rave party organizzato per le festività pasquali

CAPALBIO – Circa cento pasticche di ecstasy, un grosso quantitativo di droga che era probabilmente destinato ai partecipanti di un rave party che stava per essere organizzato con l’avvento delle festività pasquali. Ne sono convinti i carabinieri della Compagnia di Orbetello, che ieri mattina hanno arrestato tre persone: due uomini di 25 e 40 anni e una donna di 24, tutti originari e residenti nella provincia di Cagliari.

Erano a bordo di un furgone sull’Aurelia, quando verso mezzogiorno, all’altezza del chilometro 128 della statale, i militari del nucleo operativo e radiomobile della cittadina lagunare hanno alzato la paletta per un controllo di routine.

Dai primi accertamenti effettuati nel database delle forze dell’ordine, i carabinieri hanno constatato che il condudente aveva precedenti penali. Da qui la perquisizione veicolare al termine della quale, una volta in caserma, all’intero del vano carico, in un complesso impianto di riproduzione audio, sono state trovate ben occultate le pasticche di acido che avrebbero sballato e causato danni a chissà quanti giovani duarante le notti brave. Come tre anni fa alla SiPe Nobel di Orbetello, dove la musica di un rave party si sentiva a chilometri di distanza.

La droga, tutta sequestrata, a prezzo di mercato avrebbe fruttato circa 2mila euro. Gli arrestati sono stati tradotti presso le case circondariali di Grosseto e Sollicciano (FI), con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.