14.6 C
Lazio

Nel mondo ma non del mondo

XXIX DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

Dal Vangelo secondo Matteo (22, 15-21)

In quel tempo, i farisei se ne andarono e tennero consiglio per vedere come cogliere in fallo Gesù nei suoi discorsi.

Mandarono dunque da lui i propri discepoli, con gli erodiani, a dirgli: «Maestro, sappiamo che sei veritiero e insegni la via di Dio secondo verità. Tu non hai soggezione di alcuno, perché non guardi in faccia a nessuno. Dunque, di’ a noi il tuo parere: è lecito, o no, pagare il tributo a Cesare?».
Ma Gesù, conoscendo la loro malizia, rispose: «Ipocriti, perché volete mettermi alla prova? Mostratemi la moneta del tributo». Ed essi gli presentarono un denaro. Egli domandò loro: «Questa immagine e l’iscrizione, di chi sono?». Gli risposero: «Di Cesare».
Allora disse loro: «Rendete dunque a Cesare quello che è di Cesare e a Dio quello che è di Dio».

Parola del Signore.

NEL MONDO MA NON DEL MONDO

Con queste parole vengono descritti i cristiani nell’antico documento noto come “Lettera a Diogneto”: essi abitano il mondo e sono inseriti nella società ma vivono con uno stile e un comportamento che non segue le logiche terrene ma manifesta concretamente e con coraggio la fede che professano. In questo modo toccano il cuore di chiunque li incontri e attirano a Dio altre anime mediante una testimonianza forte e coerente, riconosciuta anche dalle autorità terrene e persino dai non credenti.
Questa è e dovrebbe essere la Chiesa. Solo così i cristiani possono realizzare la loro vocazione a divenire sale della terra e luce del mondo.
Come il lievito deve essere mescolato alla pasta per poterla fermentare, trasmettendogli la sua proprietà specifica, così il buon cristiano deve essere inserito nel mondo, per poterlo fermentare attraverso la sua testimonianza coerente e fedele.

Come cristiani non possiamo fare “repubblica a parte”: siamo e dobbiamo essere inseriti nella società, come buoni cittadini, senza lasciarci corrompere dagli errori mondani. Il nostro rapporto con le istituzioni e le autorità civili deve essere rispettoso ma anche critico e stimolante: le leggi non possono e non dovrebbero mai giustificare il male e la nostra coscienza deve sempre essere vigilante e attenta.

È giusto e necessario custodire il vero bene secondo Dio, difendere e promuovere i valori del Vangelo, perché questi sono la base non solo di una vera vita di fede ma anche i fondamenti di una società umana più giusta e virtuosa.
Prendiamoci l’impegno di leggere l’enciclica del papa Francesco “Fratelli tutti”, in essa è contenuto il progetto per costruire una nuova e migliore realtà umana, che a partire da questo sconvolgimento della pandemia, ci può aiutare a crescere nella verità del bene e a lavorare tutti insieme per costruire un futuro migliore per tutti.

Buona domenica
Don Rossano

- Advertisement -

Altre notizie

In macchina con un piede di porco, denunciato

SCANSANO - I carabinieri della stazione di Scansano nei giorni scorsi hanno denunciato in stato di libertà un 29enne originario del Marocco,...

Mercatino dell’antico, domenica in Piazza dei Caduti e in via Ascenzi

VITERBO - Domenica 18 ottobre, terza domenica del mese, torna l’appuntamento in centro con il Mercatino dell’antico. A ricordarlo è l’assessore allo...

Tromba d’aria sul litorale

Il maltempo flagella il litorale laziale. Questa notte i Vigili del fuoco della caserma Bonifazi sono stati impegnati, a causa delle forti...

Fugge dopo un sinistro, rintracciata e denunciata dai carabinieri

CASTEL DEL PIANO - I carabinieri di Castel del Piano hanno denunciato alla Procura di Grosseto una donna originaria degli Stati Uniti...

I Templari Castell’Araldo e il fiume Marta, il 16 ottobre un convegno a tema

MARTA - Nella sala consigliare del Comune di Marta, generosamente offerta dall’amministrazione comunale, venerdì 16 ottobre dalle ore 15.30 si terrà il...

Screening all’istituto Alberghiero di Viterbo

VITERBO - È iniziato ieri mattina lo screening, promosso da Regione Lazio e gestito dall'equipe medica della ASL di Viterbo, presso il...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.