“Non bisogna mollare mai”

Si apre, con una emozionante testimonianza di Simone Moi, 10 anni, ipovedente, la quattro giorni di “Sport No Limits” al Vincenzo Cardarelli di Tarquinia. Domani si replica, sempre nella sede staccata del lido

TARQUINIA – “Non bisogna mollare mai”. Si è aperta con una emozionante testimonianza di Simone Moi, 10 anni ipovedente, Sport No Limits, al Vincenzo Cardarelli. La quattro giorni di eventi, organizzata da SuperAbile con il supporto dell’istituto superiore e del Comune di Tarquinia, ha riscosso successo tra i banchi di scuola delle prime classi. Ma non solo.

Alla presenza della dirigente scolastica Laura Piroli, del corpo docente, del vice sindaco Luigi Serafini e dell’assessore allo sport Martina Tosoni, Simone Moi, Lorenzo Costantini, Gianni Legni, il campione di nuoto Luca Mencarini e Laura Brizi, audiolesa dall’età di 4 anni, recentemente inclusa nel progetto che ha visto i natali a Bassano Romano, i ragazzi del primo anno hanno potuto ascoltare dalla viva voce dei testimonial sia SuperAbili sia normodotati, la resilienza delle loro storie personali. Tutte quante molto apprezzate e molto seguite a giudicare dall’attenzione, dal silenzio e dagli sguardi fissi.

“Quando tutto sembra perduto occorre reagire e trovare la forza in se stessi per affrontare e superare le difficoltà”, questo il messaggio che risuonava nelle aule dell’istituto, unico in provincia di Viterbo, a due passi dalla battigia.

“Non bisogna abbattersi di fronte alle avversità – ha ribadito Simone, star della giornata, che frequenta la quinta elementare alla Sacconi – perché tutto è possibile. La mia storia parte dal 2015 quando mi è stato diagnosticato un tumore al cervello. Ho subìto un’operazione al cervello e, come conseguenza, sono rimasto ipovedente. Tutto sembrava ormai compromesso. Ma con l’amore dei miei familiari non solo ho reagito a questa criticità ma sto anche imparando ad essere autonomo al 100%. Da qualche anno sto praticando anche dello sport. Da due anni frequento il maneggio de I Cavalli del Parco e grazie alla mia istruttrice Maria Vittoria Cecilia ed ai miei compagni. Il mio sogno è arrivare alle paralimpiadi. Ringrazio Alfredo e SuperAbile per questo opportunità”.

Domani, nella seconda giornata, appuntamento con il pugile Christina Gasparri, Mirco Barreca, Matteo Perugini e Tiziano Monti, Obiettivo 3 di Alex Zanardi e testimonial di SuperAbile.

SuperAbile Viterbo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.