9.6 C
Lazio

Non ci arrendiamo, Viterbo celebra la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne

VITERBO – Non ci arrendiamo. Questo il titolo e soprattutto il senso dell’iniziativa in programma domani 25 novembre, alle ore 16, per celebrare la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

L’evento, organizzato e promosso dal Comune di Viterbo, vede la partecipazione e l’adesione delle istituzioni e delle realtà associative del territorio.

A intervenire virtualmente, tramite collegamento su piattaforma Zoom,  saranno il sindaco Giovanni Maria Arena e gli assessori Alessia Mancini, Antonella Sberna, Laura Allegrini e Ludovica Salcini, l’assessore regionale alle politiche sociali Alessandra Troncarelli, il presidente del Tribunale di Viterbo Maria Rosaria Covelli, il questore Giancarlo Sant’Elia, il comandante provinciale dei Carabinieri Andrea Antonazzo, il vice prefetto aggiunto Fabio Geraci, Rosita Ponticiello, presidente della Camera civile di Viterbo, il direttore generale della Asl di Viterbo Daniela Donetti, il rettore dell’Università degli studi della Tuscia Stefano Ubertini, il dirigente scolastico ISS Francesco Orioli Simonetta Pachella, il segretario CNA Viterbo Civitavecchia Luigia Melaragni, Donatella Salvatori, presidente consulta comunale del volontariato, Marta Nori, presidente associazione Kyanos e Domenico Arruzzolo, presidente dell’associazione Campo di Marte.

Ad aderire all’evento, anche quest’anno, le associazioni Soroptimist, Fidapa, Inner Wheel, Nimpha, Lions, Rotary, Donna Donna onlus, Panathlon, Aiaf. E ancora, le associazioni di categoria Coldiretti e Confagricoltura Donna. Non mancheranno testimonianze artistiche, tra cui quelle degli alunni del liceo artistico Francesco Orioli, di Agatos cooperativa sociale, Integra cooperativa sociale, Lucia Maria Arena dell’Antica Legatoria Viali, Cinzia Chiulli per Percorsi artistici, Sandra Constantini, Elisa Fornicola per Acquarubra, Daniela Lai della Bottega d’arte, Barbara Mazzilli di Ars Longe Creazioni, Paola Ramondini, Maria Olimpia Orsalini Carpe Florem, Patrizia e Marco Rocchetti per Ferro Vivo, Elena Urbani per Lab 33. Ha inoltre aderito l’artista Massimo Lanzi. 

“In questo particolare anno la città ha dovuto rinunciare a numerose iniziative, eventi importanti, appuntamenti secolari – ha sottolineato il sindaco Giovanni Maria Arena -. Atri eventi sono stati rivoluzionati e adattati a nuovi format, laddove possibile, come in questo caso. La città di Viterbo, con la preziosa collaborazione di ogni realtà istituzionale e associativa che ha aderito, potrà anche quest’anno lanciare forte il suo messaggio. Un messaggio unanime, di condanna, verso qualsiasi forma di violenza contro le donne”.

LEGGI ANCHE  Sicurezza della Marina, nasce il comitato "No al muro sul fiume Fiora"

“In questo anno particolare non si poteva non celebrare una giornata così importante – ha spiegato l’assessore Alessia Mancini -. Un messaggio forte quello che vogliamo lanciare, corale, soprattutto in questo momento in cui c’è un drammatico aumento di casi di violenza sulle donne e sui minori. Ringrazio tutte le istituzioni locali, le associazioni e le artiste che hanno garantito partecipazione e collaborazione. Ora più che mai c’è bisogno di cooperazione. Nella stessa giornata partirà inoltre un’altra iniziativa – ha aggiunto l’assessore Mancini -: parlo di Scarpette Rosse, quest’anno con una versione diversa rispetto all’anno scorso. Da domani fino al 29 novembre Scarpette rosse in ceramica e altre forme creative  saranno nelle vetrine delle attività commerciali e artigianali della città. Una testimonianza d’arte per dire no alla violenza sulle donne”.

“Grande soddisfazione per essere riusciti a organizzare anche in questo 2020 una manifestazione ormai diventata un appuntamento fisso per celebrare questa giornata – ha sottolineato l’assessore ai servizi sociali Antonella Sberna -. Un’occasione per fornire un aggiornamento sui servizi e sulle iniziative messi in campo sul territorio per contrastare il fenomeno della violenza sulle donne.

Un’iniziativa che parte dal Comune, ma che ogni anno vede una crescente adesione da parte di realtà istituzionali e associative coinvolte e in prima linea su questa delicata tematica”. Alle ore 17,30 è prevista l’accensione del palazzo papale in adesione alla campagna internazionale Orange the World, promossa da Soroptimist in tutto il mondo.

L’evento, moderato dalla giornalista Maria Letizia Riganelli, potrà essere seguito sui canali social del Comune: il canale You Tube Comune di Viterbo e la pagina facebook Comune di Viterbo Informa. L’iniziativa sarà condivisa anche dalla pagina facebook Buongiorno Ceramica Viterbo.

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre notizie

LEGGI ANCHE  Bambina di otto anni annega nella piscina di casa