Nuove scoperte archeologiche nel porto dell’Isola del Giglio

0

ISOLA DEL GIGLIO (GR) – Colonne granitiche, parti di anfore e antichi frammenti ceramici. Tutti reperti ultimamente rinvenuti durante le operazioni di dragaggio delle sabbie nel porto nell’angolo di paradiso della Toscana.

La notizia la riporta La Nazione, su nuove scoperte archeologiche di epoca etrusca e romana. Gli archeologi hanno rinvenuto le colonne parzialmente rifinite, che potrebbero provenire dalla cava romana, localizzata immediatamente a monte del porto. Gli studiosi, inoltre, nelle operazioni di scavo, hanno trovato reperti romani databili a partire dalla fine dell’età arcaica, periodo in cui attestano la frequentazione dell’area del porto romano già in età più antica, al tempo in cui gli etruschi controllavano la costa tirrenica e le sue isole.