Olio, il patrimonio antico in mostra al Museo della Ricerca Archeologica

L'inaugurazione venerdì 7 dicembre alle ore 16.30 presso il Complesso conventuale di S.Francesco

CANINO – Venerdì 7 dicembre, alle ore 16.30 sarà inaugurata la Mostra “Olio. Patrimonio antico, risorsa moderna. Materiali dagli scavi di Vulci” nell’ambito della 58° festa dell’Olio di Canino.

La coltivazione dell’olivo e la produzione di olio vantano una storia lunghissima che trovò particolare favore in Grecia e poi in Etruria, dove il clima e le capacità tecniche garantirono una notevole diffusione del prezioso prodotto.

La mostra, inserita nell’ambito dei festeggiamenti della Festa dell’Olio di Canino- che si ripete da molti decenni ed è diventata un appuntamento annuale ormai caratteristico della cittadina della Tuscia – accoglie materiali provenienti dai recenti scavi della città etrusca di Vulci testimoniando il largo uso dell’olio in antico, oltre che nell’alimentazione, nella cosmesi, nell’illuminazione e nei rituali funebri.

L’esposizione, realizzata anche grazie al supporto di Fondazione Vulci e della Duke University-Vulci 3000 Project, si inserisce nel percorso del Museo della Ricerca Archeologica nel bel Complesso conventuale di S.Francesco e vuole essere un piccolo omaggio a una delle ideatrici dello stesso Museo, Patrizia Petitti, già funzionario archeologo della Soprintendenza.

Ultime

Controlli di ferragosto, denunciate cinque persone

I carabinieri della Compagnia di Civitavecchia e dei Comandi...

Palio delle contrade di Allumiere, l’edizione della rinascita

Dopo due anni di stop a causa della pandemia,...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.