Oltre 1.200 articoli sequestrati sulle spiagge del litorale

Intervento a Pescia Romana della Polizia locale e dei carabinieri, identificati due cittadini stranieri

PESCIA ROMANA – Continua la lotta contro la contraffazione e l’abusivismo commerciale. In una operazione congiunta tra la polizia locale, i carabinieri e la Guardia costiera è stato sequestrato un ingente quantitativo di merce sulle spiagge del litorale. Il blitz è avvenuto nella mattinata di sabato, che ha visto impegnati gli agenti con un sequestro di oltre 1.200 pezzi. Collanine, braccialetti, foulard e altro materiale era destinato alla vendita illegale che avrebbe fruttato diverse migliaia di euro.

Sono stati fermati due cittadini del Bangladesh di 35 anni, che alla vista delle divise hanno tentato la fuga; per loro è scattato un verbale amministrativo. I carabinieri di Pescia Romana hanno invece trovato in una pineta al lido un grosso sacco contenete calzature e capi d’abbigliamento con marchi contraffatti. In questo caso i militari hanno proceduto con un sequestro penale contro ignoti.

I controlli sono avvenuti anche a Tarquinia, dove la Guardia costiera ha sequestrato diversa merce a un venditore privo di regolare autorizzazione. L’attività di controllo rientra nell’operazione “Mare Sicuro 2018”, condotta dai più di cinquecento uomini e donne della direzione marittima del Lazio, lungo i 360 chilometri di costa regionale, in concorso con le polizie locali e la Guardia di finanza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.