Operazione “Self-service”, sotto inchiesta 14 persone

0

PESCIA ROMANA – Furto di carburante nei distributori dell’hinterland della provincia di Grosseto. 14 persone, tra i 20 e i 60 anni, sono finite nel registro degli indagati a seguito di una intensa attività di indagine dei carabinieri di Pescia Romana. Nel calderone dell’inchiesta fanno parte anche due persone di Montalto e sei di Pescia Romana; dovranno rispondere di furto aggravato e continuato in concorso alla procura della Repubblica di Grosseto. L’indagine dei militari, denominata “Self-Service”, è partita nell’aprile scorso, quando un gestore di un distributore di carburanti di Orbetello denunciò dei continui furti di gasolio avvenuti nel suo impianto. Da qui iniziarono gli appostamenti e i pedinamenti dei carabinieri, coordinati dal maresciallo Sergio Ferraro, che portarono all’arresto in flagranza di due benzinai di Grosseto. Nei giorni scorsi sarebbero state poi identificate altre persone grazie anche alle immagini del sistema di videosorveglianza degli impianti di rifornimento. Ma come facevano a rubare il carburante? I carabinieri hanno scoperto l’imbroglio visionando attentamente i fotogrammi delle registrazioni. Con una serie di azioni sulla tastiera della colonnina del distributore, i ladri riuscivano a estrapolare abusivamente il carburante durante la notte, quando l’impianto era in modalità self-service. Si parla di centinaia di litri asportati per un danno ai gestori delle pompe di benzina di centinaia di migliaia di euro. Il carburante finiva poi in diverse taniche, facilmente trasportabili all’interno di autovetture.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.