11.9 C
Viterbo
mercoledì 21 Aprile 2021

Il leader di Energie per l'Italia domenica sera all'incontro a Montalto di Castro. Epi prossimamente aprirà un circolo a Tarquinia

Parisi a Montalto: “Ora faremo una opposizione seria in Regione”

MONTALTO DI CASTRO – “Dobbiamo proseguire a lavorare sulla sanità, sull’agricoltura, sulle infrastrutture e sull’immigrazione continuando a stringere Zingaretti su questi temi tutti i giorni, e non solo in consiglio regionale. Sono convinto che in Regione non durerà a lungo, poiché ha altro per la testa”. Lo ha detto nel suo intervento Stefano Parisi, che domenica sera è di nuovo intervenuto a Montalto di Castro dopo una breve ma intensa campagna elettorale.

Il leader di Energie per l’Italia ha incontrato amministratori, militanti e simpatizzanti al ristorante Il Gabbiano, dove si è parlato di come continuare a lavorare in gruppo e fare squadra visto gli ottimi risultati ottenuti alle elezioni regionali del Lazio. Era assieme al responsabile regionale Epi Donato Robilotta, al sindaco Sergio Caci, al coordinatore Epi di Montalto e Pescia Mario Gallerani, oltre a Daniela Bordo, Annamaria Bini e Francesco Roberto Giuliano.

“La difficoltà di quei partiti che hanno perso terreno, come il Pd e Forza Italia, è la mancanza di un radicamento sul territorio – ha detto Parisi -. Non ci sono più i rapporti con le persone e questa cosa ha fatto perdere milioni di voti. Il nostro è un movimento politico nuovo e ripartiamo da qui, dai territori, per ascoltare quali sono i problemi e i bisogni delle persone, spiegando loro cosa stiamo facendo e quali sono le nostre idee per ricostruire l’Italia”.

Annamaria Bini: “Abbiamo fatto un grande lavoro e i risultati ottenuti in soli tre settimane di Campagna elettorale ci hanno dato una grande soddisfazione”. Daniela Bordo ha invece annunciato dell’apertura del circolo Epi a Tarquinia, che andrà a rafforzare il territorio e radicare l’idea politica di Parisi.

Francesco Roberto Giuliano ha ricordato il grande successo ottenuto: “In Campagna elettorale siamo partiti con un meno venti contro Zingaretti, e siamo arrivati a poco più di un punto di distacco. Una grande rimonta grazie a Stefano Parisi e alla squadra che lo ha seguito. E’ un inizio di questa nostra avventura. Andremo avanti, ci radicheremo per il futuro del nostro Paese”.

Sergio Caci ha sottolineato di continuare a sostenere Epi. “Questa è l’occasione giusta per ripartire. Ci dobbiamo tenere pronti perché con i risultati delle elezioni può accadere qualsiasi cosa. Sicuramente l’opposizione alla Regione Lazio sarà molto dura, poiché ci sono 24 consiglieri di minoranza e 26 di maggioranza. Dobbiamo inoltre invitare i nostri parlamentari a fare una nuova legge elettorale che dia più governabilità all’Italia e cercare di forzare di nuovo la mano alla Regione Lazio, perché ancora non è detta l’ultima parola”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre notizie