4.8 C
Lazio

«Pescia è ancora alle prese con i problemi di sempre»

Pescia Romana
Pescia Romana

PESCIA ROMANA – Riceviamo e pubblichiamo –  Siamo giunti oramai alla fine del 2014 e per quanto riguarda Pescia Romana siamo ancora agli annunci, in concreto, ad eccezione della rotatoria della pineta non si è visto nulla che potesse far pensare ad una inversione di tendenza rispetto al passato.

Pescia è ancora alle prese con i problemi di sempre: strade rurali dissestate, scarsa attenzione all’arredo urbano, le marine sono sempre alle prese con i medesimi problemi di sempre e cioè mancanza dei servizi idonei di accoglienza per i turisti, e in questo senso abbiamo salutato con favore l’incontro svoltosi a Pescia Romana il 18 di questo mese, con il consigliere regionale Panunzi, dove sono stati presi impegni precisi per alcuni interventi sulla marina. Più in generale, però, vi è una totale assenza di una adeguata promozione turistica dei nostri territori, che né metta in vetrina le peculiarità da valorizzare, né il parco di Vulci.

Totale assenza di iniziativa a sostegno del settore agricolo, settore primario dell’economia del nostro paese.

Di contro, l’atteggiamento dei consiglieri di opposizione del PD, ci appare quantomeno incomprensibile, in quanto dovrebbero essere loro a dare la voce a tutto ciò che non funziona nel nostro paese e nel territorio e contemporaneamente essere loro stessi voce di proposta, ma così ci pare che non sia.

Le nostre non vogliono essere delle critiche a prescindere, ma bensì delle considerazioni che devono servire da pungolo, per chi ne ha responsabilità, per poter dare a Pescia Romana le giuste attenzioni che merita.

Cresciamo Insieme
LEGGI ANCHE  Sicurezza della Marina, nasce il comitato "No al muro sul fiume Fiora"
- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre notizie

LEGGI ANCHE  Sicurezza della Marina, nasce il comitato "No al muro sul fiume Fiora"