Ponte dell’Immacolata: controlli della Polizia Stradale

VITERBO – Gli agenti della Polizia Stradale di Viterbo e dei distaccamenti di Monterosi e Tarquinia rinnovano, in occasione del “Ponte dell’Immacolata”, il loro quotidiano impegno effettuando una serie di controlli e verifiche mirate, attraverso un’ulteriore intensificazione dei servizi di pattugliamento e vigilanza delle principali arterie provinciali.

La SS1 “Aurelia” e la Bis, la SR3 “Flaminia”, la SR2 “Cassia”, la tratta di competenza provinciale dell’A1, dell’A12 e la SS675 “Umbro-Laziale” costituiscono le strade su cui maggiormente è rivolta l’attenzione della Polstrada, anche in ragione del sensibile incremento del traffico veicolare previsto nel prossimo fine-settimana.

L’attività della Stradale, durante il Ponte, vedrà impegnate un numero maggiore di pattuglie per garantire i servizi di specifica competenza. Questi ultimi saranno finalizzati a svolgere, come di consueto, da un lato, un’attività di prevenzione attraverso la presenza visibile e costante degli equipaggi che si occuperanno di viabilità e tutela dei viaggiatori; dall’altro, saranno effettuati controlli sulla velocità, sulle condizioni psico-fisiche dei conducenti (con l’utilizzo dei precursori, dell’etilometro e del drug-test) e sui sistemi di ritenuta (cinture di sicurezza e seggiolini per bambini).

A tali servizi, si aggiungeranno diversi dispositivi mirati al controllo delle merci e dei passeggeri, alla verifica su strada delle revisioni dei mezzi ”pesanti”, alla guida facendo uso di apparati cellulari, nonché ai controlli nelle aree di sosta per contrastare i fenomeni legati alla commissione di reati (truffe, furti, rapine). Anche gli automezzi adibiti al trasporto collettivo di persone (autobus) saranno sottoposti a verifiche e controlli, sia di tipo amministrativo, sia di tipo tecnico, riguardo, ad esempio, allo stato di usura degli pneumatici ed all’efficienza di tutte le parti meccaniche; rilievo verrà dato anche ai controlli dei mezzi che trasportano alimenti ed a quelli adibiti alla movimentazione di animali vivi.

Con l’occasione, il dirigente della Sezione Polstrada di Viterbo raccomanda a tutti gli utenti della strada i seguenti comportamenti: evitare di bere; rispettare i limiti di velocità e le distanze di sicurezza; non utilizzare il telefono cellulare mentre si guida; utilizzare sempre i sistemi di ritenuta di cui sono dotati i veicoli, sia per i posti anteriori che per quelli posteriori; prima di mettersi in viaggio, verificare la perfetta efficienza del mezzo e degli pneumatici (invernali).

“E’ noto – afferma la Polstrada – che il pneumatico rappresenta un elemento fondamentale per tutti i veicoli che si muovono su gomma: garantisce stabilità, omogeneità e comfort di guida, ma soprattutto sicurezza riguardo al controllo dell’autovettura, sia in caso di asfalto reso umido o viscido da fattori climatici o ambientali (ghiaccio, neve, pioggia, foglie, terriccio), sia in situazioni di emergenza e/o di frenata brusca ed improvvisa. In tutte queste occasioni, se le gomme non sono efficienti, vale a dire il battistrada non ha uno spessore minimo previsto dal Codice della Strada, non solo si va incontro a sanzioni pecuniarie piuttosto salate (da 85 a 340 euro), ma si rischia la propria e l’altrui incolumità in caso di frenata o in situazioni di emergenza (manovra repentina, necessità di evitare un ostacolo, pericolo improvviso). Inoltre, i pneumatici cosiddetti “invernali”, garantendo una migliore tenuta di strada in caso di condizioni climatiche avverse, sono obbligatori su molte tratte stradali provinciali, statali e autostradali”.

Il monitoraggio del fenomeno avverrà su tutte le arterie principali della provincia, dove verranno approntati dei posti di controllo o attuate delle verifiche a campione sugli automobilisti in transito.