Prende forma il progetto SOStenibile, la crisi è l’occasione

Due giorni di riprese video di Juppiter APS giovanile per il progetto realizzato con il Comune di Montalto, grazie ad Enel

Il mare, le piazzette e gli angoli più suggestivi di Montalto, il piccolo borgo di Pescia e le sue spiagge mosse dal vento. Sono stati questi gli scenari che Juppiter ha scelto per ambientare alcune scene del video “SOS – La crisi è l’occasione”, dal titolo dell’omonimo progetto.

In collaborazione con il comune di Montalto, c’è stato il coinvolgimento di commercianti,
baristi, agricoltori, gestori di strutture di ricezione, ma anche giovani e giovanissimi, in
rappresentanza di tutta la popolazione della zona, per testimoniare, in maniera simbolica,
l’attenzione alle tematiche ambientali attorno alle quali gira l’intero progetto.

Nella mattinata di martedì scorso i protagonisti dell’azione sono stati i ragazzi speciali del
centro Maratonda, che hanno dato attraverso i sorrisi e l’entusiasmo di cui sono dotati, un
contributo importante al concetto di sostenibilità. Nel pomeriggio invece il set si è spostato nel centro storico dove alcuni rappresentanti di associazioni di volontariato attive nel comune hanno girato scene di vita quotidiana, raccontando gesti di uso comune che a volte posso fare la differenza per la reale tutela e il rispetto dell’ambiente.

Il sindaco di Montalto Sergio Caci, insieme al vicesindaco e assessore all’ambiente Luca Benni e al Presidente del consiglio Fabio Valentini, si sono “prestati” alle riprese con disponibilità, così come la dDirigente dell’IC Montalto Laura Piroli, interpretando alcune scene, che saranno inserite all’interno del video che rappresenterà un forte mezzo per comunicare l’urgenza di interessarsi alle tematiche ambientali. Il video sarà proiettato su uno schermo a 10 metri di altezza sul tetto di un truck che i primi di aprile girerà tra i comuni di Montalto (con Pescia), Tarquinia, Tuscania, Capalbio e Canino, coinvolgendo gli studenti delle scuole del territorio e tutta la popolazione, come se fosse una “Casa di vetro” dalle pareti trasparenti che si muove su ruote.

Una testimonianza in più dell’innovazione e dell’ambizione che c’è dietro questo progetto realizzato da Juppiter, in collaborazione con il comune di Montalto di Castro e realizzato grazie ad Enel.

Ultime

Luca Mocchegiani Carpano apre il ciclo di incontri “Tra terra e mare”

 Le strutture portuali di epoca romana di Testaccio, dal...

Donna rischia di annegare a Spinicci. Salvata dall’Ispettore di Polizia Locale Paolo Monti

Nel tardo pomeriggio del 29 giugno, sul litorale tarquiniese,...

A Vulci ripartono le campagne di scavo

Su concessione del Ministero della Cultura, al parco archeologico...

Presentati i risultati degli scavi a Falerii Novi

Il 24 giugno scorso si è conclusa felicemente la...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.