Proposta la cittadinanza onoraria al prof. Mario Torelli

Il prof. Mario Torelli
Il prof. Mario Torelli

TARQUINIA – Sarà proposta la cittadinanza onoraria all’archeologo Mario Torelli. Lo ha comunicato il sindaco Mauro Mazzola nel corso dell’inaugurazione della mostra “Archeologia a Tarquinia. Le Università e gli scavi dal 1969 al 2013” avvenuta il 4 ottobre nell’ambito della rassegna “Tarquinia a porte aperte”. Scaturita dal presidente della commissione cultura Angelo Centini, la proposta è stata subito accolta dal primo cittadino che la porterà quanto prima, come stabilito dalla legge, all’esame del consiglio comunale.

«Procederemo nel modo più celere possibile – dichiarano il sindaco Mazzola e il presidente della commissione cultura Centini – nello svolgere le formalità necessarie per la concessione della cittadinanza onoraria al prof. Torelli, prima della consegna ufficiale del premio della Fondazione Internazionale Balzan, che avrà luogo il 20 novembre, al Quirinale, da parte del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano».

Archeologo e studioso di fama internazionale, Torelli ha ottenuto recentemente il prestigioso Premio Balzan 2014 per l’archeologia classica. Notevole e straordinaria la sua attività a Tarquinia da oltre 40 anni. Gli scavi del santuario ed emporio di Gravisca, ormai modello in tutto il mondo, di eccezionale risonanza per gli importanti rinvenimenti e per le tecniche di studio e di scavo adottate, furono avviati proprio dal prof. Torelli, a seguito delle sue ricerche, per conto della Soprintendenza Archeologica dell’Etruria Meridionale, nel 1969, seguendone poi appassionatamente con alta professionalità le vicende e facendo rimbalzare il nome e il prestigio di Tarquinia nelle più importanti università e autorevoli consessi internazionali di archeologia. Gravisca, inoltre, è l’unico sito italiano i cui scavi sono stati pubblicati in tutte le loro fasi grazie agli interventi e all’interessamento dello stesso prof. Torelli tramite una specifica collana editoriale, che sarà arricchita nei prossimi mesi da due nuovi volumi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.