Pubblicato l’avviso d’asta per i lotti di terreno

0
Piantine di paulownia
Piantine di paulownia

TARQUINIA – «È stato pubblicato l’avviso d’asta pubblica riservato agli agricoltori, utenti dell’Università Agraria, riferito ai lotti di terreno». Lo annuncia il vice presidente Maurizio Leoncelli.

«Sono 12 lotti – spiega – per un totale di oltre 320 ettari, di cui 5 riservati ai giovani imprenditori agricoli, pari a circa 100 ettari. Per la prima volta i lotti sono stati realizzati anche alle Piane del Marta. I contratti sono pluriennali, in linea con le esigenze della nuova PAC e del PSR. Riteniamo importante sostenere i giovani imprenditori agricoli, proprio in vista delle novità che potrebbero essere introdotte su questi temi. Il tempo ha confermato che la scelta compiuta dall’Università Agraria di realizzare lotti, d’assegnare con procedura pubblica agli agricoltori di Tarquinia, ha ridisegnato in maniera utile la gestione dei terreni ottenendo un duplice risultato: ridistribuire la terra tra i veri agricoltori e garantire più risorse all’Ente.

Una vera e propria riforma, indolore e condivisa. Sempre di più gli ettari suddivisi in lotti, sempre meno quelli assegnati in quote. I contratti stipulati avranno la durata di anni sette. Accertata l’esenzione IMU, abbiamo mantenuto le basi d’asta uniformi rispetto agli anni passati. Un rapporto, quello con i giovani imprenditori agricoli, in linea con quanto fatto anche dalla Regione Lazio. Il nostro rappresenta infatti un esempio di come le proprietà collettive possano divenire utile strumento per perseguire un efficacie sostegno rispetto ai giovani e al mondo agricolo in generale. Nell’ottica della sperimentazione e in collaborazione con un giovane imprenditore agricolo si è iniziata la piantumazione delle piante di paulonia, per garantire nuove prospettive economiche all’Ente e non solo. Il fine: produrre legno pregiato, non utilizzato per le biomasse, con contratti di ritiro garantiti».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.