19.6 C
Viterbo
sabato 24 Luglio 2021

Raccolte oltre 1600 firme contro il deposito di scorie radioattive

Un grande lavoro di squadra è stato svolto da tutti noi per informare la popolazione riguardo il tema scottante del il deposito nazionale di scorie radioattive che vede Montalto di Castro e Pescia Romana come bersagli da colpire, cosi come tutta la Tuscia.

Abbiamo raccolto oltre le 1600 adesioni al comitato cittadino, un grande risultato che vede una comunità unita in una battaglia che riguarda le generazioni presenti e future.

Il nostro comitato tecnico- scientifico diretto dal Professore Angelo di Giorgio, ordinario di chirurgia generale e oncologia di Roma ha elaborato, dopo mesi di lavoro continuativo ed estenuante, un testo analitico che affronta temi quali, il grande problema del deposito mettendo in evidenza le forti contraddizioni metodologiche che hanno portato alla scelta di Montalto di Castro.

Un lavoro certosino, molto tecnico che ha richiesto l’ esame di migliaia di documenti, spesso confusi e contraddittori.

A questi rilievi metodologici che tendono a vanificare la scelta, si aggiunge un’esaudiente studio sullo stato epidemiologico della nostra area. 
Risulta nel rapporto l’assurdità di non aver considerato questo importantissimo parametro.

Ove fosse stata considerata  la condizione sanitaria, certamente Montalto di Castro sarebbe stata esclusa priori, cosi come tutta la Tuscia.
A questo proposito, gran parte dei rilievi che sono stati evidenziati possono essere validi per i tutti i centri, in particolare Corchiano, che sono stati oggetto della carta nazionale (CNAPI) con la quale la Sogin ha individuato il possibile sito del deposito unico di scorie radioattive.

LEGGI ANCHE  Maxi frode nel settore del lavoro, 120 persone irregolari

Vista la complessità delle osservazioni si è reso necessario pubblicare il tutto in una veste degna in termini editoriali. L’elaborato verrà pubblicato sul sito www.tusciagreen.it e sarà  distribuita una breve sintesi , in questo modo tutta la popolazione potrà venire a conoscenza delle tematiche affrontate.

Ringraziamo particolarmente il comitato cittadino di Corchiano e il Presidente Rodolfo Ridolfi per la grande collaborazione ricevuta, del pari si ringrazia MaremmaViva e l’ associazione civica Montalto e Pescia legati insieme, tutte le associazioni di volontariato che hanno lavorato insieme a noi e naturalmente i cittadini che hanno aderito al comitato.

Un ringraziamento va al consiglio comunale che sta lavorando unitamente al sindaco, per opporsi con proprie osservazioni al progetto Sogin.

Comitato no scorie Montalto di Castro

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre notizie