8.5 C
Lazio

HOME

Rotelli-Giampieri (Fdi): “Auguri a Camilli, nominato presidente della Commissione Trasporti in consiglio provinciale”

Il vice sindaco di Soriano Roberto Camilli, di Fratelli d’Italia, appena entrato in consiglio provinciale a Viterbo, è stato nominato presidente dell’importante...

Torna l’album delle figurine sportive

L’assessore Corona: "Momento difficile, un segnale di vicinanza e speranza al mondo dello sport"

I Templari Castell’Araldo e il fiume Marta, il 16 ottobre un convegno a tema

MARTA - Nella sala consigliare del Comune di Marta, generosamente offerta dall’amministrazione comunale, venerdì 16 ottobre dalle ore 15.30 si terrà il...

Rifiuti, gare truccate a Canino e Carbognano

CANINO – È stato emesso dalla Procura della Repubblica di Viterbo l’avviso di conclusione delle indagini preliminari per tre indagati, nell’ambito dell’inchiesta sui bandi di gara relative alla raccolta differenziata in diversi comuni della provincia di Viterbo e Rieti.

L’inchiesta, iniziata nel 2010, riguarda irregolarità nelle procedure per l’affidamento dei servizi di igiene ambientale, raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani.

Le condotte contestate sono la turbativa d’asta e la turbata libertà del procedimento di scelta del contraente privato. Si tratta di gare bandite tra il 2010 e il 2013 da due consorzi di Comuni (Teverina e Nova Sabina) e dai Comuni di Collevecchio (RI), Carbognano e Canino. Tutte gare che, secondo le indagini, sono state aggiudicate alla stessa impresa.

La lunga e complessa attività investigativa è stata portata avanti dagli uomini del nucleo investigativo di polizia ambientale e forestale (Nipaf) del Comando provinciale del Corpo Forestale dello Stato di Viterbo. Indagini supportate da una cospicua mole di intercettazioni telefoniche, oltreché da numerose perquisizioni e acquisizioni documentali presso le stazioni appaltanti, nel viterbese e fuori provincia.

Oggetto delle contestazioni sarebbero i tentativi di favorire una specifica impresa nell’aggiudicazione del servizio: l’azienda di C.C., figura imprenditoriale di spicco nel ramo della raccolta differenziata “porta a porta”.

Con l’aiuto degli altri due indagati, A.R. funzionaria comunale di Collevecchio e A.C., consulente delle stazioni appaltanti, C.C.sarebbe riuscito ad ottenere indicazioni su come impostare l’offerta, sui criteri di valutazione della commissione aggiudicatrice, fino a inserire clausole concordate con A.C. nel capitolato di gara.

In questo modo, l’imprenditore C.C. poteva influenzare agevolmente il bando di gara e ottenere punteggi massimi con minime percentuali di ribasso sulla base d’asta.

Nella giornata di venerdì, il nucleo investigativo di polizia ambientale e Forestale di Viterbo ha provveduto a eseguire i provvedimenti dell’autorità giudiziaria per C.C.e A.C.consistenti nell’obbligo di dimora per entrambi, nei rispettivi comuni di residenza (Treviso e Roma).

- Advertisement -

Altre notizie

Mercatino dell’antico, domenica in Piazza dei Caduti e in via Ascenzi

VITERBO - Domenica 18 ottobre, terza domenica del mese, torna l’appuntamento in centro con il Mercatino dell’antico. A ricordarlo è l’assessore allo...

Tromba d’aria sul litorale

Il maltempo flagella il litorale laziale. Questa notte i Vigili del fuoco della caserma Bonifazi sono stati impegnati, a causa delle forti...

Fugge dopo un sinistro, rintracciata e denunciata dai carabinieri

CASTEL DEL PIANO - I carabinieri di Castel del Piano hanno denunciato alla Procura di Grosseto una donna originaria degli Stati Uniti...

I Templari Castell’Araldo e il fiume Marta, il 16 ottobre un convegno a tema

MARTA - Nella sala consigliare del Comune di Marta, generosamente offerta dall’amministrazione comunale, venerdì 16 ottobre dalle ore 15.30 si terrà il...

Screening all’istituto Alberghiero di Viterbo

VITERBO - È iniziato ieri mattina lo screening, promosso da Regione Lazio e gestito dall'equipe medica della ASL di Viterbo, presso il...

L’assessore Notazio: “Le bellezze del nostro territorio alla fiera internazionale del Turismo di Rimini”

MONTEFIASCONE - Il Comune di Montefiascone protagonista alla Fiera del Turismo di Rimini. L’assessore al turismo Fabio Notazio, dopo le nuove iniziative...