21.9 C
Lazio

HOME

Covid, scuole superiori: il sindaco Arena convoca i sindaci per valutare la didattica a distanza

VITERBO - "Ho convocato per le 11 il Comitato di rappresentanza dei sindaci per la sanità per trattare e valutare la questione...

In fiamme un appartamento, muore 28enne

VEJANO - Tragedia questa mattina nella cittadina della Tuscia. Un incendio è divampato in un appartamento al terzo piano di Via Umberto...

Incidente sulla provinciale Roccaccia, muore una donna

TARQUINIA - Grave incidente stradale questa mattina sulla strada provinciale in località Roccaccia. Una donna di 54 anni, in sella su una...

Riparte la tradizione con il Fuoco di S.Antonio

Mancano ormai pochissimi giorni al tanto atteso evento del Sacro Fuoco di S. Antonio di Bagnaia, festa invernale per eccellenza che riscuote da anni così tanto successo tra tutta la popolazione della Tuscia e non solo.

Già da qualche giorno è stata preparata la grande catasta di legna che vedremo ardere nel bel mezzo della piazza principale del borgo medievale accompagnata dalle divertenti musiche di Vallanzaska, Riflessi e Corazzata Kotiomkin, ed allietata da cibo e vino tradizionale della nostra terra.

Con il patrocinio del Comune e della Provincia di Viterbo, quest’anno la manifestazione assumerà un rilievo ancora più importante non solo per il fatto che capiterà di venerdì sera, ma anche perché è previsto l’intervento della rubrica del TG5 “L’Arca di Noè” per la benedizione degli animali, di cui il Santo ne è protettore, che si terrà la mattina del 17 gennaio e dove si svolgerà una vera e propria festa dei piccoli cuccioli,una sfilata dei bambini del paese ed una parata di cavalli. Verranno poi offerti dolci tipici.

Sono inoltre previsti i classici giochi popolari per domenica 11 gennaio, tramite i quali Bagnaia farà rivivere la vecchia tradizione delle contrade. I bagnaioli già scalpitano per portare alto l’onore ed il colore della loro fazione di appartenenza ed affermare il loro potere popolare sugli altri abitanti.

Tutti i ragazzi del comitato, coordinati dai loro presidenti, sono al lavoro in queste ore per rendere la manifestazione quanto più allietante possibile, sviluppando un mix di tradizioni, cultura, religione e divertimento.

L’appuntamento è dunque per venerdì 16 gennaio a partire dalle ore 18 in piazza XX Settembre, dove prima dell’accensione è previsto il classico corteo storico medievale accompagnato dal  gruppo storico e dalle sbandieratrici della Città di Viterbo. A seguire musica, vino, cibo, e divertimento.

I ragazzi del Comitato vi stanno aspettando!

Comitato Sacro Fuoco S. Antonio Abate

- Advertisement -

Altre notizie

Mercatino dell’antico, domenica in Piazza dei Caduti e in via Ascenzi

VITERBO - Domenica 18 ottobre, terza domenica del mese, torna l’appuntamento in centro con il Mercatino dell’antico. A ricordarlo è l’assessore allo...

Tromba d’aria sul litorale

Il maltempo flagella il litorale laziale. Questa notte i Vigili del fuoco della caserma Bonifazi sono stati impegnati, a causa delle forti...

Fugge dopo un sinistro, rintracciata e denunciata dai carabinieri

CASTEL DEL PIANO - I carabinieri di Castel del Piano hanno denunciato alla Procura di Grosseto una donna originaria degli Stati Uniti...

I Templari Castell’Araldo e il fiume Marta, il 16 ottobre un convegno a tema

MARTA - Nella sala consigliare del Comune di Marta, generosamente offerta dall’amministrazione comunale, venerdì 16 ottobre dalle ore 15.30 si terrà il...

Screening all’istituto Alberghiero di Viterbo

VITERBO - È iniziato ieri mattina lo screening, promosso da Regione Lazio e gestito dall'equipe medica della ASL di Viterbo, presso il...

L’assessore Notazio: “Le bellezze del nostro territorio alla fiera internazionale del Turismo di Rimini”

MONTEFIASCONE - Il Comune di Montefiascone protagonista alla Fiera del Turismo di Rimini. L’assessore al turismo Fabio Notazio, dopo le nuove iniziative...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.