Ritrovato senza vita il passeggero caduto dal traghetto

Il cadavere dell'uomo è stato ritrovato dalla Guardia costiera a 70 miglia dalla costa

CIVITAVECCHIA – E’ stato ritrovato alle 18 di ieri il corpo del passeggero caduto in mare dal traghetto Moby Dada. Le ricerche, effettuate sotto il coordinamento del 3° Sottocentro di Soccorso Marittimo (3° MRSC) della Guardia Costiera di Civitavecchia, si erano protatte per tutta la giornata, con l’ausilio della motovedetta CP284 della Capitaneria di Porto di Fiumicino e con il velivolo ATR-42 MANTA 10-01 della Guardia costiera decollato dalla base aerea di Pescara.

Il cadavere è stato individuato a circa 70 miglia dalla costa e recuperato a bordo dell’unità navale della Guardia costiera. Quest’ultima, a seguito del nulla osta dell’autorità giudiziaria, ha proceduto al trasporto della salma verso il porto di Cagliari, dove è giunta in nottata.

E’ infatti nel capoluogo sardo, luogo di primo approdo del traghetto a seguito dell’evento, che si sono svolte le formalità di rito a cura della locale Capitaneria di Porto e questura.

L’uomo, di origini sarde, ieri era caduto in mare dal traghetto diretto verso la Sardegna. Il personale a bordo aveva immediatamente allertato i soccorsi. L’imponente dispositivo di ricerca e soccorso messo in atto fin dagli attimi successivi all’emergenza segnalata, con il passare delle ore ha visto affievolirsi le probabilità di ritrovare in vita il passeggero, ma ha reso comunque possibile l’intento di poter restituire la salma ai familiari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.