11.1 C
Lazio

Sacconi: “Buoni spesa, ad oggi del bando se ne è persa ogni traccia”

MONTALTO DI CASTRO – Siamo ormai talmente abituati a leggere degli effetti che ha avuto il pesantissimo impatto della crisi Covid sull’economia, che forse non abbiamo più la giusta sensibilità nei confronti di tutte quelle persone che fra noi vivevano già in condizioni precarie. 

Disgraziatamente questa epidemia ha finito con il rendere molte situazioni ancor più vulnerabili aumentando le disuguaglianze in maniera ancor più drammatica. Le difficoltà che sinora molti erano riusciti, con una grande dignità, a mascherare, si sono tristemente manifestate in maniera ancor più preoccupante, messe in risalto da un morbo che, vista la situazione, non sembra aver nessuna intenzione di mollare la presa.

E’ sotto gli occhi di tutti come il quadro economico e sociale sia eccezionalmente incerto e, tuttavia a fronte di numerose ed avvedute Amministrazioni che, è il caso di sottolinearlo, si dannano letteralmente l’anima per dare un pur minimo respiro ai propri concittadini, la nostra resiste inerte ed inerme arroccata dentro la “fortezza” comunale pensando alla propria sopravvivenza piuttosto che a quella di chi non lavora o di chi un lavoro a 4 euro l’ora, è riuscito a procurarselo.

Eppure quando sarebbe stato opportuno occuparsi in maniera ancor più incisiva di certi problemi, discutevano invece di come salvaguardare la loro “poltroncina” e per questo, forse, non si sono nemmeno resi conto che era da dicembre del 2019 che la commissione chiamata a valutare le richieste dei cittadini di Montalto e Pescia per ottenere un aiuto economico che garantisse loro di arrivare almeno sino al giorno dopo, non si riuniva. E che dire poi dei 100.000 euro che, ad aprile, il vicesindaco dichiarò che avrebbe messo a disposizione per finanziare buoni spesa cosa che avrebbe permesso a chi ne avesse fatto richiesta, di poter almeno comprare di che vivere?

Ad oggi, di quel bando, se ne è persa ogni traccia. La spiegazione? Hai visto mai che il nostro Reggente e con lui tutta la sua scialba maggioranza, dopo le frivole promesse di metà primavera, si sono convinti che il virus non esiste, anzi, non è mai esistito e, conseguentemente, di cittadini indigenti, in realtà non ce ne sono stati e men che mai ce ne sono adesso.

Eleonora Sacconi
Consigliere comunale

- Advertisement -

Altre notizie