Sale su un Frecciarossa, non ha il biglietto e si scaglia contro gli agenti

0

ROMA – Oltre 700 persone identificate, di cui 3 denunciate in stato di libertà; 9 pattuglie impiegate a bordo treno e 112 in stazione; 17 treni scortati. Questo è il bilancio dell’attività della Polizia ferroviaria del compartimento per il Lazio posta in essere per aumentare ulteriormente i livelli di sicurezza rispetto agli scali ferroviari anche alla luce del maggior afflusso di viaggiatori legato alle festività natalizie; In particolare:

Nel giorno di Natale gli agenti della Polizia ferroviaria del settore operativo di Roma Termini sono intervenuti su richiesta del capo treno di un Frecciarossa che aveva notato un uomo salire in maniera sospetta a bordo del treno in partenza.

Alla richiesta del capotreno di fornire il biglietto l’uomo ne è risultato sprovvisto rifiutando inoltre di fornire le proprie generalità. Il suo atteggiamento è risultato da subito poco collaborativo e all’arrivo della pattuglia della Polizia ferroviaria l’uomo si è scagliato contro gli agenti tentando di colpirli con pugni, senza però riuscire nel suo intento. Una volta bloccato è stato portato alla calma e condotto presso gli uffici della Polizia ferroviaria dove dopo ulteriori controlli è stato denunciato in stato di libertà per i reati di resistenza a pubblico ufficiale e rifiuto di dare indicazioni sulla propria identità personale. 

Nella stessa giornata gli agenti sono stati chiamati a intervenire su richiesta del personale di una nota profumeria nella stazione di Roma Termini, per un uomo sorpreso ad allontanarsi dal negozio con tre confezioni di profumi asportati dagli scaffali. I poliziotti, una volta intercettato l’uomo, hanno recuperato la refurtiva e lo hanno denunciato.

Sempre nel giorno di Natale, a lieto fine la vicenda di un trentasettenne della provincia di Catanzaro che si era allontanato dalla propria abitazione e che, grazie al tempestivo intervento del personale della sala operativa della Polizia ferroviaria che ha raccolto la telefonata di aiuto della sorella, con l’ausilio del complesso sistema di videosorveglianza della stazione Termini, è stato rintracciato e messo in contatto con i familiari preoccupati per il suo stato di salute.

L’uomo che è risultato in buone condizioni ha deciso di fare rientro presso la propria abitazione.  

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.