Scoperta frode Iva su prodotti alcolici

CIVITAVECCHIA – I funzionari dell’Ufficio delle Dogane di Civitavecchia – Sezione Operativa Territoriale di Viterbo, nell’ambito delle azioni di contrasto alle frodi intracomunitarie, hanno scoperto, a seguito di un’attenta analisi dei rischi locali e con l’ausilio delle banche dati in
uso all’Agenzia, una frode in materia di Iva intracomunitaria per un importo complessivo pari ad € 1.700.000.

L’attività illecita è stata messa in atto da una ditta operante nel settore dei prodotti alcoolici e, in particolare, della birra avente sede legale nel territorio romano e sede operativa in Montefiascone. L’attività investigativa effettuata dai funzionari dell’Ufficio ha permesso di riscontrare che sia i fornitori che la ditta italiana facevano parte di una frode precedentemente avvenuta in territorio comunitario con le classiche caratteristiche del “deposito cartiera”.

Il personale ha attivato plurime richieste di cooperazione amministrativa presso le controparti francesi, olandesi, belghe e tedesche e ha effettuato accessi presso la ditta.

I rappresentanti legali sono stati denunciati alla locale Procura della Repubblica per i reati previsti dal decreto legislativo n. 74/2000 sia per omessa dichiarazione Ivache per occultamento e/o distruzione delle scritture contabili finalizzato all’evasione fiscale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.