2.2 C
Lazio

Scrivono il numero di telefono di una loro coetanea nei bagni della scuola, denunciate due minorenni

VITERBO – Gli agenti della sezione minori della Questura di Viterbo hanno denunciato per diffamazione due minorenni, compagne di scuola di una loro coetanea vittima di bullismo.

L’episodio si è verificato nei primi giorni di marzo quando una ragazza si è rivolta al numero gratuito della Polizia di Stato (43002), messo a disposizione dal Ministero dell’Interno per segnalare gli episodi di bullismo tra gli studenti.  La giovane riferiva di essere vittima di un grave atto diffamatorio all’interno della scuola. Gli accertamenti avviati dal personale della squadra mobile hanno consentito di accertare che all’interno dei bagni dell’istituto scolastico, riservati ai  maschi, ignoti avevano scritto su un muro il numero di cellulare della ragazza indicandolo come un contatto per avere facili prestazioni sessuali.

Le successive indagini, attraverso anche l’audizione di numerose persone informate sui fatti, hanno consentito di individuare come autrici del grave atto diffamatorio due compagne di scuola della ragazza. L’operazione della sezione minori della squadra mobile della Polizia di Stato ha evidenziato l’importanza de servizio SMS gratuito,  attivo da novembre scorso anche nel capoluogo della Tuscia, che consente ai giovani di segnalare in forma anonima episodi di bullismo e droga che vedono coinvolti come vittime o autori gli studenti.

LEGGI ANCHE  Sfiorata la rissa a piazza della Repubblica, intervento della Polizia
- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre notizie

LEGGI ANCHE  Rete degli studenti medi: "Rientrare non basta, ora vogliamo sicurezza"