18.3 C
Lazio

HOME

Torna l’album delle figurine sportive

L’assessore Corona: "Momento difficile, un segnale di vicinanza e speranza al mondo dello sport"

Pusher arrestato dalla Mobile, eroina e cocaina in casa

VITERBO - La Squadra Mobile ha arresto in flagranza per detenzione di stupefacenti a fini di spaccio di un cittadino albanese di...

Addetta alle pulizie ruba Gratta e Vinci, arrestata dai carabinieri

CAPALBIO - I carabinieri di Capalbio sabato sera hanno arrestato una donna di nazionalità romena, residente nel comune, colta in flagranza di...

Sequestrate due tonnellate di prodotti ittici

CIVITAVECCHIA – Tonno rosso e ricci di mare, per un totale di due tonnellate e mezzo sequestrati a seguito dell’operazione “Labyrinth”, coordinata dal Centro Controllo Area Pesca della Direzione Marittima del Lazio e disposta dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto. L’indagine ha portato a 121 sanzioni amministrative per un ammontare di 149.654 euro e quattro denunce penali. Fin dall’inizio di dicembre il personale della Guardia Costiera è stato impegnato in serrati controlli e pattugliamenti sull’intera filiera delle attività di pesca, dalla cattura alla vendita al dettaglio dei prodotti ittici, passando per ristoranti, punti vendita, piattaforme di stoccaggio e centri commerciali. L’attività di ispezione è stata svolta da oltre 200 uomini e donne appartenenti ai tre compartimenti marittimi del Lazio diretti dal comandante Giuseppe Tarzia, impegnati a setacciare in maniera capillare tutto il territorio regionale, coo l’obiettivo primario di tutelare la salute del cittadino consumatore.

I controlli sono stati effettuati a mare, con l’impiego delle unità navali, e a terra, sia lungo il litorale che nelle zone interne della provincia di Viterbo. Tra le varie operazioni compiute, particolarmente rilevante è stata l’attività svolta a Fiumicino cui hanno preso parte, oltre a personale specializzato della Guardia Costiera di Roma e di Civitavecchia, anche unità della Asl di Ostia e due pattuglie della Polizia di Stato, nel corso della quale è stato rinvenuto, all’interno di un capannone gestito da cittadini di nazionalità rumena, una grossa quantità di prodotti ittici (soprattutto aragoste, astici, ostriche e, in generale, molluschi e crostacei) in deposito pronti alla distribuzione per il consumo nelle festività di fine anno, detenuti in cattivo stato di conservazione e, per questo, non idonei alla commercializzazione.

- Advertisement -

Altre notizie

Mercatino dell’antico, domenica in Piazza dei Caduti e in via Ascenzi

VITERBO - Domenica 18 ottobre, terza domenica del mese, torna l’appuntamento in centro con il Mercatino dell’antico. A ricordarlo è l’assessore allo...

Tromba d’aria sul litorale

Il maltempo flagella il litorale laziale. Questa notte i Vigili del fuoco della caserma Bonifazi sono stati impegnati, a causa delle forti...

Fugge dopo un sinistro, rintracciata e denunciata dai carabinieri

CASTEL DEL PIANO - I carabinieri di Castel del Piano hanno denunciato alla Procura di Grosseto una donna originaria degli Stati Uniti...

I Templari Castell’Araldo e il fiume Marta, il 16 ottobre un convegno a tema

MARTA - Nella sala consigliare del Comune di Marta, generosamente offerta dall’amministrazione comunale, venerdì 16 ottobre dalle ore 15.30 si terrà il...

Screening all’istituto Alberghiero di Viterbo

VITERBO - È iniziato ieri mattina lo screening, promosso da Regione Lazio e gestito dall'equipe medica della ASL di Viterbo, presso il...

L’assessore Notazio: “Le bellezze del nostro territorio alla fiera internazionale del Turismo di Rimini”

MONTEFIASCONE - Il Comune di Montefiascone protagonista alla Fiera del Turismo di Rimini. L’assessore al turismo Fabio Notazio, dopo le nuove iniziative...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.