Sequestrate vasche da bagno per fallace indicazione di origine

CIVITAVECCHIA – I funzionari dell’Agenzia Dogane e Monopoli (ADM) di Civitavecchia hanno sequestrato 39 vasche da bagno, di un valore di circa 20mila euro, per fallace indicazione di origine.

I prodotti, di origine e provenienza cinese, riportavano invece la denominazione di un marchio italiano, inducendo in inganno l’eventuale consumatore. La merce si trovava all’interno di un container ed era destinata a una società con sede in provincia di Viterbo, la quale è stata segnalata alla Camera di Commercio per la violazione della tutela
del Made in Italy.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.