Sequestrati sanitari in ceramica al porto di Civitavecchia

CIVITAVECCHIA – Sequestrati 200 sanitari in ceramica (toilet, bidet e lavabi), per fallace indicazione di origine. Questo l’esito di un controllo, effettuato dai funzionari dell’ufficio delle Dogane di Civitavecchia – Sezione operativa di Viterbo – all’interno di un container proveniente dalla Cina.

I prodotti erano destinati a una società con sede in provincia di Viterbo e riportavano la denominazione di un marchio commerciale italiano che, in assenza di indicazioni riguardo l’effettiva origine cinese, avrebbero potuto indurre in inganno il consumatore.
A carico dell’importatore è stata presentata una notizia di reato per violazione dell’art. 517 c.p. (vendita di prodotti industriali con segni mendaci).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.