Settimana blu: i sub di Montalto puliscono i fondali della costa

Positiva l'iniziativa di sensibilizzazione ecologica della Guardia costiera di Civitavecchia, volta a contrastare gli effetti dannosi prodotti soprattutto dai rifiuti plastici

MONTALTO DI CASTRO – Tutti in mare per tutelare l’ambiente. Erano circa trenta i sub che in questo fine settimana hanno partecipato all’iniziativa “Settimana blu” della Guardia costiera di Civitavecchia che riguarda il monitoraggio ambientale e sicurezza della navigazione.

Oltre al Nucleo operatori subacquei Guardia costiera di Napoli, al Nucleo sommozzatori della Guardia di finanza di Civitavecchia e al Nucleo sommozzatori della protezione civile di Santa Marinella hanno partecipato all’importante iniziativa ambientale anche il gruppo sub di Montalto di Castro e l’associazione Assopaguro per rimuovere dai fondali plastica e altro materiale inquinante per l’ecosistema marino.

Questa mattina, nella giornata conclusiva della manifestazione, otto subacquei con tre imbarcazioni, coordinati dall’unità della Guardia costiera GCA89, e dalla locale delegazione di spiaggia di Montalto, hanno rimosso una rete da pesca di notevoli dimensioni a 35 metri di profondità in località Le Murelle.

Con loro era presente anche il vicesindaco e delegato all’ambiente di Montalto, Luca Benni, d’intesa con la Direzione Marittima  del  Lazio che ha coinvolto all’iniziativa volontari, associazioni e soggetti istituzionali.

Tra le varie associazioni diving del litorale, la S-Life Team di Civitavecchia nonché i pescatori subacquei professionali del compartimento marittimo della cittadina portuale. Sui fondali i gruppi di volontari hanno recuperato diverso materiale plastico, che verrà poi smaltito dal consorzio nazionale Corepla per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi di plastica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.