13.5 C
Lazio

Si spaccia carabiniere e truffa i commercianti, denunciato

GRADOLI – Un uomo di origini siciliane si è spacciato per carabiniere truffando i commercianti della zona.

Giunto in paese, prima si è fatto cambiare 700 euro false, in banconote buone di piccolo taglio in un bar, poi in una macelleria, sempre carpendo la fiducia di un avventore, ha
visto mettere sul bancone da una donna 600 euro e ne ha approfittato per appropriarsene e fuggire. Ad attenderlo fuori il locale il complice a bordo di un’auto.

Immediatamente sono scattate le ricerche e le indagini dei carabinieri della stazione di Gradoli che, grazie all’incrocio di dati ed all’attività informativa attuata nell’immediatezza, sono riusciti a identificare il soggetto. L’uomo, già conosciuto alle forze dell’ordine, è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Viterbo.

- Advertisement -

Altre notizie

In macchina con un piede di porco, denunciato

SCANSANO - I carabinieri della stazione di Scansano nei giorni scorsi hanno denunciato in stato di libertà un 29enne originario del Marocco,...

Mercatino dell’antico, domenica in Piazza dei Caduti e in via Ascenzi

VITERBO - Domenica 18 ottobre, terza domenica del mese, torna l’appuntamento in centro con il Mercatino dell’antico. A ricordarlo è l’assessore allo...

Tromba d’aria sul litorale

Il maltempo flagella il litorale laziale. Questa notte i Vigili del fuoco della caserma Bonifazi sono stati impegnati, a causa delle forti...

Fugge dopo un sinistro, rintracciata e denunciata dai carabinieri

CASTEL DEL PIANO - I carabinieri di Castel del Piano hanno denunciato alla Procura di Grosseto una donna originaria degli Stati Uniti...

I Templari Castell’Araldo e il fiume Marta, il 16 ottobre un convegno a tema

MARTA - Nella sala consigliare del Comune di Marta, generosamente offerta dall’amministrazione comunale, venerdì 16 ottobre dalle ore 15.30 si terrà il...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.