Sognando la danza: al Padovani di Montalto oltre cento giovani con maestri d’eccezione

Nella cittadina Castrense è andata in scena la VIII edizione di “Natale in danza” e la prima edizione del concorso "Danza Vulci”

Pubblicità

Dal 3 al 5 gennaio il teatro Lea Padovani ha ospitato la tre giorni di danza che da anni accoglie sul palcoscenico grandi maestri delle più alte Scuole e Accademie di danza italiane e internazionali. 

Lo stage “Natale in Danza”, giunto alla sua VIII edizione, è un progetto di alta formazione organizzato da Lorella Rocchetti, direttrice del Centro Studio Danza, con la direzione artistica del Maestro Piero Rocchetti, danzatore della compagnia Maurice Bejart e Maitre Internazionale. 

Oltre 100 giovani provenienti da tutta Italia e dall’estero hanno partecipato al workshop: una tre giorni interamente dedicata alla danza con maestri d’eccezione. Dal già citato Piero Rocchetti a Maestra Bella Ratcinskaja dall’Accademia Vaganova di San Pietroburgo e Stephane Fournial, Direttore Scuola di Ballo del Teatro San Carlo di Napoli, Anna Maria Galeotti dell’Accademia Nazionale di danza, Matteo Levaggi, Coreografo internazionale e docente del Teatro alla Scala, Rosario Cardettino, Maitre internazionale, Davide Bombana, ex Direttore Teatro Massimo di Palermo, Enrica Pontesilli, Presidente Associazione Evgenij Polyakov e Giacomo Molinari, Direttore artistico del Molinari Art Center di Roma e Presidente dell’Associazione Italiana Danzatori.

Lo stage si è concluso il 5 gennaio con il Concorso Danza Vulci – I edizione in cui gruppi o solisti, si sono sfidati nelle diverse discipline, classico/neoclassico, repertorio, contemporaneo e moderno. «Abbiamo avuto tanti allievi da scuole di tutta Italia e anche estere – commenta Lorella Rocchetti, direttrice del Centro studio danza – e siamo molto orgogliosi di dare un’importante opportunità di studio ai partecipanti. I Maestri invitati, di eccellente valore, si sono donati senza riserve e hanno selezionato alcuni allievi invitandoli alle audizioni e in alcuni casi con accesso diretto presso le loro Accademie. Sono inoltre state consegnate importanti borse di studio per la continuità della loro formazione. Questo per noi è il raggiungimento dei nostri obiettivi, ovvero aiutare i ragazzi a collocarsi nel meraviglioso ma anche complesso mondo della danza classica e contemporanea».

L’evento è stato organizzato da Fondazione Vulci in collaborazione con Enel e patrocinato dal Comune di Montalto di Castro. «L’iniziativa ha permesso di vivere tre giorni avvolti dal fascino della danza – dichiara Emanuele Miralli, delegato al turismo, sport, teatro ed eventi -, ma soprattutto ha permesso a giovani talenti di esibirsi con grandi maestri provenienti da importanti  scuole e accademie italiane e internazionali. Un’occasione – continua Miralli – per approfondire le diverse discipline, mettersi alla prova e cimentarsi con il mondo accademico. Un ringraziamento a Fondazione Vulci, Enel e al Centro Studio Danza di Lorella Rocchetti per l’impegno e la professionalità nella realizzazione di un evento che ha non solo celebrato la danza, ma ha promosso e valorizzato il territorio. Numerose persone sono infatti giunte a Montalto da tutta Italia: da Bolzano a Reggio Calabria hanno infatti soggiornato nella cittadina insieme alle loro famiglie».

Ultime

A Canepina un incontro sulle truffe agli anziani e sul rapporto social-minori

“Stop truffe agli anziani” e “Social e minori: rischi,...

Sorpreso a spacciare droga, 18enne arrestato dai carabinieri

Nella serata del 3 febbraio, i carabinieri della Compagnia...

Il ladro di offerte religiose fermato a Canino

I carabinieri della stazione di Canino hanno identificato e...