2.6 C
Lazio

Soppressione CFS, Fare Verde lancia la raccolta firme

LAZIO – L’associazione ambientalista Fare Verde lancia una raccolta di firme in difesa del Corpo Forestale dello Stato. L’annuncio è stato fatto ieri mattina, 22 marzo, dal presidente nazionale di Fare Verde, Francesco Greco, durante l’assemblea nazionale del sodalizio che si è svolta a Montecassino (FR).

“Ribadiamo la nostra ferma opposizione allo scellerato progetto del Governo Renzi di sopprimere il Corpo Forestale dello Stato – dichiara Greco – per questo lanceremo nei prossimi giorni una raccolta di firme in tutta Italia a difesa della specificità del Corpo e della professionalità delle donne e degli uomini in divisa”.

“Anche nel Lazio – dichiara il presidente regionale di Fare Verde Silvano Olmi – effettueremo la raccolta di firme, sensibilizzando cittadini e istituzioni su questo tema.

Invitiamo la Regione Lazio, le Province e i Comuni a fare pressioni sul Governo nazionale, sul Parlamento e sul ministro per la semplificazione e della conferenza Stato-Regioni, per scongiurare la soppressione del Corpo Forestale.

Il CFS è un baluardo contro la criminalità ambientale e deve essere rafforzato – conclude Olmi – anche con l’assorbimento di personale proveniente da altre pubbliche amministrazioni, quale ad esempio il personale della polizia provinciale”.

La mobilitazione degli enti locali è oltremodo necessaria e urgente. Infatti, il 17 marzo scorso la 1^ commissione affari costituzionali del Senato ha approvato l’articolo 7 del disegno di legge n. 1577 che prevede la soppressione del CFS e il provvedimento andrà in aula il 31 marzo prossimo. Poi il ddl passerà all’esame della Camera dei Deputati. Se diventerà Legge il Corpo Forestale dello Stato scomparirà, con grave pregiudizio per l’ambiente e la salute pubblica.

LEGGI ANCHE  Centro antiviolenza, sottoscritto accordo tra comune e soggetto partner

 Associazione ambientalista Fare Verde Lazio

- Advertisement -

Altre notizie

LEGGI ANCHE  Saline di Tarquinia, Fare Verde: "L'acqua del mare è entrata nelle vasche"