Special Art Revolution, i primi mesi del progetto di Juppiter

Finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per le Pari Opportunità

Da agosto scorso ha preso il via Special Art Revolution, il progetto dell’Associazione Juppiter realizzato con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per le Pari Opportunità e la collaborazione della Fondazione Exodus.

I ragazzi coinvolti, tutti diversamente abili, frequentano i laboratori artistici ed espressivi del progetto con cadenza bisettimanale e grande entusiasmo, raggiungendo a gennaio il numero di 80, più di dieci infatti si sono aggiunti dall’avvio delle attività.

Sia il laboratorio musicale che quello di teatro stanno mettendo in luce non solo talenti nascosti dei giovani partecipanti, ma anche – aspetto decisamente importante – il loro “amor proprio”, quel sano orgoglio personale che nasce quando ci si sente soddisfatti delle esperienze che si fanno.

Il condividere tra loro e con i “maestri d’arte” questi incontri laboratoriali fa da palestra, da periodo di preparazione alla tournée teatrale che li vedrà protagonisti, ognuno nel proprio ruolo, sia esso di canto in coro o da solista e di recitazione.

Al di sopra delle aspettative degli organizzatori, i ragazzi sembrano già proiettati verso gli spettacoli finali; è grande infatti in loro il desiderio di conoscerne già le tappe e i dettagli. Dall’avvio del progetto i partecipanti hanno già realizzato un “numero zero” dello spettacolo teatrale, nella splendida cornice di Assisi, ottenendo un grandissimo successo di pubblico.

Continuano i laboratori intanto: quello di canto si svolge una volta alla settimana e coinvolge un numero di circa 45 ragazzi; l’insegnante, partendo da un avvicinamento alla musica e all’utilizzo della voce, ha già iniziato con la realizzazione dei primi brani, sperimentando i talenti dei vari partecipanti.

Per il laboratorio di teatro invece, si è vista necessaria la divisione in due gruppi di circa 20 persone ciascuno, per garantire la partecipazione di tutti, aprendo spazi di creatività dove il singolo ragazzo si possa esprimere.

Inutile descrivere i momenti di grande bellezza che si vengono a creare nei vari laboratori, tutto materiale che farà da base alla realizzazione degli spettacoli che si concentreranno maggiormente nella parte finale e conclusiva del progetto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.