18.4 C
Viterbo
lunedì 14 Giugno 2021

Spiagge (M5S Lazio): “Pua strumento determinante per la tutela e sviluppo sostenibile del litorale”

Con l’approvazione del Pua abbiamo finalmente un documento organico nel quale sono definite, in maniera chiara,  le linee di indirizzo per l’utilizzazione delle aree del demanio marittimo per finalità turistico-ricreative. Un traguardo raggiunto dopo una procedura complessa ed una attenta ricognizione delle singole situazioni di tutti i comuni del litorale laziale, che hanno peculiarità e ed esigenze diverse. Oggi possiamo dire di avere un importantissimo strumento di programmazione con un occhio attento alla tutela dell’ambiente e al diritto dei cittadini di fruire liberamente delle nostre spiagge, che sono un patrimonio che appartiene a tutta la comunità”.

Così in una nota il Gruppo M5S alla Regione Lazio, a seguito dell’approvazione, da parte del Consiglio Regionale, del Piano di Utilizzo degli Arenili.

 “Il Pua è il coronamento di una serie di atti – ha sottolineato la consigliera Gaia Pernarella nel corso del suo intervento in Aula – che pone fine ad una deregulation, avendo come caposaldo lo sviluppo sostenibile del nostro litorale. Sono molto soddisfatta che siano state inserite nel piano diverse nostre proposte, come l’utilizzo di materiali eco-compatibili nelle costruzioni, una più attenta raccolta differenziata dei rifiuti, una maggiore regolamentazione delle aree di sosta sul lungomare, prevedendo anche zone per posteggiare in sicurezza mezzi ecosostenibili come biciclette e monopattini,  incentivando di fatto il loro utilizzo.

E poi l’estensione delle tutele non solo ai beni storici-archeologici, ma anche a quelli naturalistici e l’emendamento che punta all’educazione ambientale e ad un maggior rispetto per l’ecosistema e che prevede aree, cartellonistica o appuntamenti dedicati all’informazione ed alla vigilanza della costa e delle acque, per sensibilizzare e richiamare l’attenzione sui comportamenti da adottare per avere uno stile di vita che sia sostenibile per l’ambiente che abbiamo la responsabilità di salvaguardare”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre notizie